Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeSportA PERUGIA CON QUALCHE PROBLEMA MA DECISI A TUTTO

A PERUGIA CON QUALCHE PROBLEMA MA DECISI A TUTTO

A PERUGIA CON QUALCHE PROBLEMA MA DECISI A TUTTO

Curva-Nord-Lecce

Ancora una volta, contro il Carpi, ha applicato la regola che lo vede risorgere dopo una sconfitta. Così anche dopo Cremona, ecco una nuova vittoria conquistata contro il Carpi e con essa anche la vetta della classifica è ancora per oggi, condivisa con il Brescia che alle 21 scenderà in campo a Livorno.

Certo la gioia per la vittoria conquistata contro il Carpi è stata parzialmente attutita da quella che il Palermo è riuscito a strappare a Benevento, riportandosi così di nuovo ad un punto dalla coppia Brescia e Lecce insieme al primo posto.

Se dopo il match di questa sera per quasi assurda ipotesi dovesse essere la stessa di prima della gara per la promozione diretta ci sarebbero entrambi i posti mentre le squadre in lotta resterebbero sempre Brescia, Lecce e Palermo, con l’aggiunta probabile di una fra Verona e Benevento che, proprio nel giorno di Lunedì dell’Angelo si affronteranno fra loro.

In quella stessa giornata (caso più unico che raro, tutte le partite saranno giocate lo stesso giorno, ma ad orari diversi, il Lecce, però, dovrà affrontare il Perugia, interessato alla conquista di un posto nella lotteriai play off, e, purtroppo, dovrà farlo con qualche problema di formazione visto che Lucioni sarà certamente squalificato e per Calderoni si dovrà attendere l’esito dei nuovi accertamenti clinici da effettuare.

Se l’esterno basso non dovese farcela, il reparto difensivo sarebbe tutto da inventare e vista la conclamata idiosincrasia di Liverani all’impiego di Di Matteo e l’assenza di un altro giocatore con le caratteristiche di Calderoni,  per il tecnico si porrà lo stesso rebus che gli si è presentato prima a Cremona e poi col Carpi. Al posto di Calderoni chi far giocare tra Marino e Di Matteo?, oltre al restare con quattro difensori oppure cambiare il modulo giocando col 3-5-2?

Marino nell’ultima occasione, sabato scorso, ha giocato da quarto uomo di difesa e, pur non assicurando la stessa quantità di folate offensive di Calderoni, è stato, però, bravo nell’inventare l’assist che ha permesso   a Venuti di aprire le marcature.

Al centro della difesa, al posto di Lucioni, Liverani dovrà affidarsi a Riccardi oppure allo stesso Marino (in questo caso Di Matteo dovrebbe trovare disco verde per una sua presenza in campo).

Ho seguito tante partite, ma non un allenatore, tuttavia tenuto conto del modo in cui Liverani ha fatto giocare la squadra dopo l’espulsione di Lucioni, non mi meraviglierei se al centro della difesa si schierasse Tachtsidis con Arrigoni a fargli da frangiflutto (potrebbe anche accadere il contrario). Insomma i problemi ci sono ma ci sono anche i mezzi e gli uomini per affrontarli, sta a Liverani studiarli al meglio per risolverli nel modo più opportuno perché una cosa è certa chiunque giocherà darà il massimo, la vittoria sarà importantissima per aprire ancora di più la strada verso la serie A.

Ernesto Luciani

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment