Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomePoliticaPRIMARIE PD: RENZI TRIONFA CON IL 70% DEI VOTI

PRIMARIE PD: RENZI TRIONFA CON IL 70% DEI VOTI

PRIMARIE PD: RENZI TRIONFA CON IL 70% DEI VOTI

Emiliano, primo in Puglia

download

Con il discorso pronunciato dal  palchetto del Nazareno a spoglio terminato e a vittoria, preannunciata, confermata, Matteo Renzi ha tracciato le linee programmatiche future del PD di cui lui è il segretario generale eletto da circa due milioni di italiani di fede PD. “Noi vogliamo fare una grande coalizione” una pausa, un sorriso sotto i baffi e poi Renzi ha continuato “Non con presunti partiti che non rappresentano neanche se stessi (gli scissionisti di Mdp) ma con associazioni, mondo della cultura, il civismo, noi faremo l’alleanza con le donne e gli uomini italiani!”.  Renzi, ha detto anche “Non cerco rivincite”, con voce roca ma sicura, confortato dai suoi fedelissimi ma anche da giovani volontari presenti.

Il vincitore si gode la “grande festa della democrazia” (2 milioni di votanti) e per il suo successo personale (oltre il 70% dei voti), ma ringrazia tutti, dai volontari ai due avversari, ridotti al lumicino, fino al premier Gentiloni, che gli ha telefonato dal Kuwait.

Sulla vita del governo dell’amico Paolo, Renzi non ha più intenzione di farlo cadere «Non sappiamo quando si voterà, ma come Pd dobbiamo farci trovare pronti».

Renzi ha intenzione di dedicarsi, per ora, ‘solo’ a rafforzare il partito, a strutturare la sua proposta politica sui grandi temi e trovare una strada utile per la nuova legge elettorale: “Adesso, e per quattro anni (fino al 2021, ndr.) è chiusa – spiega ai suoi, in un angolo, un Renzi emozionato e sereno – Fino al 7 maggio 2021 basta con le polemiche interne. Il nostro partito ha votato il suo segretario, non voglio storie”.

L’Assemblea del partito lo proclamerà segretario il prossimo 7 maggio e nominerà i membri della Direzione, il luogo politico dove si decide su tutto: leggi, nomine, candidature.

Renzi formerà anche alla nuova segreteria del Pd: entreranno a farvi parte molti giovani sindaci che andranno ad aggiungersi ad altri due Matteo, Ricci e Richetti, mentre il vice di Renzi, Martina, farà da vicesegretario unico affiancato da persone di esperienza (Bellanova, Nannicini).

 

 

 

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment