Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomePoliticaPROROGA PPTR, COR: “EMILIANO NON CI METTE LA FACCIA PERCHE’ LA PERDE!”

PROROGA PPTR, COR: “EMILIANO NON CI METTE LA FACCIA PERCHE’ LA PERDE!”

PROROGA PPTR, COR: “EMILIANO NON CI METTE LA FACCIA PERCHE’ LA PERDE!”

SIMBOLO DEL CORConservatori_e_Riformisti_logo (1)

Dichiarazione del gruppo regionale Cor, Ignazio Zullo, Erio Congedo, Luigi Manca, Renato Perrini e Francesco Ventola:

“Il giudizio su chi governa può essere positivo o negativo, ma alla base vi è comunque il riconoscimento della credibilità di chi lo pone in essere.

Ebbene, sulla vicenda della proroga del Pptr (piano paesaggistico che imponeva ai

Comuni l’adeguamento dei propri strumenti urbanistici entro il 23 marzo scorso) il presidente Emiliano si è giocato tutta la sua credibilità nei confronti del Consiglio regionale, ma anche degli operatori del settore edilizia e di tutti coloro che in questi mesi hanno provato ad avere a che fare con gli uffici urbanistici del proprio Comune.

A novembre dello scorso anno (vale a dire ben 11 mesi fa) in giunta, Emiliano accogliendo la proposta del suo assessore all’Urbanistica Anna Maria Curcuruto, approva la proroga di un anno del Pptr, nella logica di dare “ossigeno” agli uffici urbanistici di quei Comuni che non erano riusciti ad adeguarsi.

Una delibera approvata ma stranamente, ma non troppo, mai pubblicata perché in questo caso (uno dei pochi forse perché mediaticamente scomodo) Emiliano decide di far scegliere al Consiglio se il Pptr dovesse essere prorogato o meno. E si giunge a primavera…Il Consiglio si esprime a stragrande maggioranza, ma neppure questo serve a far decretare la proroga.

A quel punto il consigliere di maggioranza Pentassuglia  (Pd) assieme al nostro consigliere Ventola, e di concerto con l’assessore Curcuruto, hanno lavorato a un disegno di legge che prevedeva la proroga e che oggi, a un anno di distanza, approda in Consiglio e viene bocciato, mentre il governatore Emiliano non ha avuto neppure il coraggio di metterci la faccia: una vergogna che non si sia presentato in aula fregandosene di un settore, quello edilizio,  allo sbando. Di uffici comunali in pieno caos…

E allora noi ci chiediamo: che credibilità può avere Emiliano? Su questa vicenda ha perso completamento la faccia… Nella vita virtuale, sui social e nei sondaggi può essere anche il primo in classifica, ma nella vita reale e produttiva di questa regione non è proprio pervenuto!”.

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment