Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomePoliticaIN PUGLIA CHI RISARCISCE GLI AGRICOLTORI DEI DANNI SUBITI DA FAUNA SELVATICA?

IN PUGLIA CHI RISARCISCE GLI AGRICOLTORI DEI DANNI SUBITI DA FAUNA SELVATICA?

IN PUGLIA CHI RISARCISCE GLI AGRICOLTORI DEI DANNI SUBITI DA FAUNA SELVATICA?

La mancanza di misure di contenimento delle nascite, e l’assenza della caccia di selezione hanno determinato una crescita esponenziale dei cinghiali negli ultimi anni. Gli agricoltori e gli allevatori si trovano, senza poter contare su adeguati indennizzi, costretti a subire quotidianamente danneggiamenti alle colture e agli allevamenti zootecnici.

In Puglia chi risarcisce i danni subiti? Cosa sta facendo la Giunta Regionale in merito? Poco e sempre in ritardo!

Per questo motivo, su questo urgente tema presenteremo un OdG per la prossima seduta di Consiglio Regionale.

È indispensabile agire immediatamente per evitare che questi animali selvatici continuino a devastare le campagne pugliesi, oltre a causare gravi incidenti stradali e problemi di sanità pubblica.

Occorre adottare il prima possibile misure di contenimento delle nascite dei cinghiali e allo stesso tempo prevedere la caccia di selezione, nel rispetto dell’equilibrio tra agricoltura, ambiente e natura.

E’ necessario prevedere contributi per l’acquisto di sistemi di prevenzione in modo che gli agricoltori possano proteggere i frutti del loro duro lavoro.

In ultimo, la questione principale: è la Regione Puglia che deve riconoscere il danno subito dagli agricoltori ed allevatori, fuori dalle aree protette, superando l’ottica di indennizzo per passare a quella di risarcimento.

In altre regioni italiane si sta già agendo.

Come Lega Puglia, siamo vicini a tutti gli agricoltori e gli allevatori pugliesi, e non daremo tregua al presidente Emiliano e al suo assessore all’Agricoltura Pentassuglia affinchè siano presi, senza ulteriori ritardi, tutti i provvedimenti necessari in materia, tenendo nella giusta considerazione le richieste e proposte che giungono dagli addetti del settore.

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment