Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeCronaca e AttualitàDOPO QUELLO REGIONALE ECCO IL BILANCIO ANNUALE DELLA GDF DI LECCE

DOPO QUELLO REGIONALE ECCO IL BILANCIO ANNUALE DELLA GDF DI LECCE

DOPO QUELLO REGIONALE ECCO IL BILANCIO ANNUALE DELLA GDF DI LECCE

È stato presentato questa mattina presso la sede del Comando Provinciale della Guardia di Finanza il Bilancio Operativo del Corpo per l’anno 2016.

img4122.jpg

Per dare solo qualche numero, durante lo scorso anni i finanzieri della provincia leccese, per quel che riguarda la lotta alle frodi fiscali, hanno messo in atto 725 interventi tra verifiche e controlli, denunciato 115 persone responsabili di 139 reati nei confronti del Fisco.

Si passa, poi, al contrasto alle truffe su fondi pubblici e all’illegalità nella Pubblica Amministrazione, dove, sono stati scoperte illecite percezioni di fondi o richieste di finanziamenti pubblici e comunitari per una cifra di nove milioni di euro.

Per quel che riguarda il contrasto alla criminalità organizzata sono stati svolti 100 accertamenti economico-patrimoniali a carico di condannati e indiziati di appartenere ad associazioni mafiose, che hanno riguardato 84 persone fisiche e 16 tra società e aziende e confiscati 53 beni immobili, quattro aziende, quote societarie e disponibilità finanziarie per un valore complessivo di quasi un milione di euro.

Gli uomini delle Fiamme Gialle, inoltre, hanno sequestrato 6 tonnellate di droga, denunciate 92 persone delle quali 41 arrestate.

Infine, per quel che riguarda l’immigrazione clandestina 18 persone sono state arrestate e sono stati, altresì, sequestrati cinque mezzi.

“Siamo qui oggi con il Colonnello De Santis, comandante del Nucleo e il Colonnello Pisani, che dirige il Gruppo, per illustrare i risultati conseguiti nel corso del 2016”, ha affermato il Colonnello Bruno Salsano Comandante Provinciale delle Fiamme Gialle leccesi.

“La circoscrizione su cui operiamo è molto ampia e tutti i reparti, partendo dal Nucleo fino all’ultima delle brigate sono riusciti a conseguire risultati significativi.

Mi preme sottolineare che nel corso dei vari interventi messi in atto c’è sempre stata un’importantissima sinergia con la Magistratura e con tutte le altre Forze di Polizia che ha portato a mettere in comune le competenze e il patrimonio informativo.

Sono qui da un anno e mezzo in un territorio così vasto come la provincia di Lecce bisogna fare uno sforzo in più per selezionare con attenzione gli ambiti di intervento. Per esempio per quel che riguarda le imprese ci siamo imbattuti in situazioni dove imprenditori si fingono in difficoltà a causa della crisi per non trattare bene o sfruttare i lavoratori.

C’è, poi, l’immigrazione dove qui è presente un pool anti-immigrazione voluto dall’ex Procuratore Capo Cataldo Motta con il quale collaboriamo e che è composto da tutti i rappresentanti delle Forze dell’Ordine. Lo scorso anno sono sbarcati circa 1.500 migranti di cui 750 pakistani, poi afgani, iracheni somali e siriani. Purtroppo, dopo un periodo di quiescenza, ci troviamo di fronte a una crescita del fenomeno.

Per quel che riguarda il terrorismo bisogna dire che ha seguito dei controlli svolti sul territori non si registra questo pericolo.

Infine riguardo alle truffa alla sanità, con le banche dati informatiche che vi sono adesso, bisogna dire che i raggiri sono pochi e a volte riguardano meri errori di calcolo del reddito e non comportamenti dolosi”.

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment