Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomePoliticaReferendum, Zullo (CoR): “Subito in Consiglio la mozione Borraccino. Il Pd pugliese esca dall’ambiguità”

Referendum, Zullo (CoR): “Subito in Consiglio la mozione Borraccino. Il Pd pugliese esca dall’ambiguità”

Referendum, Zullo (CoR): “Subito in Consiglio la mozione Borraccino. Il Pd pugliese esca dall’ambiguità”

IGNAZIO ZULLO COR

Dichiarazione  del presidente del gruppo dei Conservatori e Riformisti, Ignazio Zullo

Dopo il coraggioso No alla Trivelle è giusto che la Regione Puglia assuma una posizione chiara anche  sul Referendum Costituzionale.

Noi, Conservatori e Riformisti, siamo per il No, ma in questo momento sosteniamo le ragioni che hanno spinto il collega Cosimo Borraccino a  presentare una mozione da discutere in Consiglio regionale. Non  vogliamo entrare nel merito dei motivi che spingono sia noi sia Sinistra Italiana a  “bocciare” la Riforma, ma ci piacerebbe che venga assunta una posizione ufficiale sul quesito referendario attraverso una franca discussione in aula e questo perché all’interno del Partito Democratico molti hanno una posizione ambigua, a iniziar dal presidente Emiliano, come se il timor reverenziale nei confronti del premier e segretario nazionale del Pd, Matteo Renzi, impedisse loro di assumere una posizione chiara. Del resto anche per le Trivelle il Governo nazionale aveva assunto una posizione diversa da quella del Pd pugliese, non capiamo perché non possa accadere la stessa cosa anche in questo caso.

Quindi noi chiediamo un confronto in aula, proprio sulla mozione Borraccino, il più presto possibile, in modo che sia chiaro ai pugliesi chi proprio perché crede nel ruolo che riveste, quello del consigliere regionale, è fermamente convinto del ruolo importante e centrale delle Regioni, in nome di un Decentramento che è una delle conquiste della Carta costituzionale,  e chi invece vuole che queste siano svuotate a vantaggio di un Governo centrale sempre più accentratore.

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment