Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeECONOMIA & LAVOROIL RIPARTO DEI FONDI REGIONALI TRA I COMUNI DEL TARANTINO PER ARGINARE LA CRISI POST COVID

IL RIPARTO DEI FONDI REGIONALI TRA I COMUNI DEL TARANTINO PER ARGINARE LA CRISI POST COVID

IL RIPARTO DEI FONDI REGIONALI TRA I COMUNI DEL TARANTINO PER ARGINARE LA CRISI POST COVID

Al comune di Taranto andranno 462.514,24 EURO

“La Regione Puglia verserà nelle casse del Comune di Martina Franca 114mila euro” per fronteggiare l’emergenza economica causata dalla diffusione del Coronavirus.

Ad annunciarlo è il consigliere comunale di Martina Franca Giuseppe Cervellera, che fornisce i dettagli sulla destinazione e l’impiego dei fondi. Per Martina Franca stanziati 114/mila euro.

“Con velocità e solerzia si è mossa l’Amministrazione regionale guidata da Michele Emiliano- afferma il capogruppo del Pd-, che ha già erogato 134mila euro e che, grazie a una legge firmata anche dal consigliere regionale martinese Donato Pentassuglia”, sta per riconoscere ulteriori risorse (in totale 245mila euro). “Le utilizzeremo per far fronte ai problemi di liquidità delle famiglie, sostenendo il pagamento di bollette e affitti”.
Cervellera, inoltre, fornisce i dati relativi alla ripartizione dei fondi in provincia di Taranto: al capoluogo jonico sono stati destinati 462.514,24 euro, a Massafra 77.058 euro, a Grottaglie 74.904,44; a Manduria 72.861 euro, a Ginosa 52.470,26 euro; a Sava 37.442,82 euro; a Castellaneta 39.756,54 euro, 37.710,87 a Palagiano, 37.252,36 euro a Mottola; 35.608,77 euro a Laterza, 35.244,31 a San Giorgio Jonico, 32.286,32 euro a Statte, 32.025,32 euro a Crispiano; Pulsano 26.873,52 euro, Lizzano 23.200,72 euro, San Marzano 21.498,35 euro; Palagianello 18.368,71, Leporano 19.147, Avetrana 15.394,26, Carosino 16.280,71, Monteiasi 13.042,91, Maruggio 12.309,29 euro; Fragagnano 12.163,51 euro, Torricella 9.835,68 euro, Montemesola 8.848,11 euro, Faggiano 8.173,27 euro, Monteparano 5.565,63 euro, Roccaforzata 4.251,23.

 

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment