Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeECONOMIA & LAVORORIPARTONO I LAVORI AI DEPURATORI DI NARDÒ OTRANTO E VERNOLE

RIPARTONO I LAVORI AI DEPURATORI DI NARDÒ OTRANTO E VERNOLE

RIPARTONO I LAVORI AI DEPURATORI DI NARDÒ OTRANTO E VERNOLE

La vita sta cercando di ritornare al normale e ora sono ripartiti, ed in massima sicurezza, i lavori sugli impianti di depurazione di Nardò, Otranto e Vernole.

Acquedotto Pugliese, con l’avvio della fase 2, dopo la sospensione a causa dell’emergenza contingente, seguendo le prescrizioni in materia di sicurezza del recente Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, ha messo a punto un protocollo ad hoc per la riduzione del rischio di contagio in cantiere. Mascherine, igienizzazione degli ambienti, individuazione di percorsi distinti, monitoraggio della salute degli operai, distanze sociali, permettono di proseguire i lavori avendo come obiettivo principale la salute degli operatori del settore.

Sul depuratore di Nardò, i lavori, iniziati a settembre 2019, prevedono il confinamento delle vasche di sedimentazione primaria e di miscelazione, l’installazione di biofiltri per il trattamento delle emissioni odorigene e la realizzazione di opere minori atte a garantire la sicurezza degli operatori. Le opere, dell’importo di 550mila euro, si concluderanno entro il mese prossimo.

A Otranto, sull’impianto di depurazione, sono in corso i lavori per l’adeguamento della stazione di pretrattamento, la copertura della vasca imhoff e la realizzazione di un impianto di captazione e trattamento dell’aria. I lavori riguarderanno anche l’installazione di sistemi per la migliore sicurezza degli operatori. Le opere, avviate a settembre 2019 e dell’importo di 650mila euro, si concluderanno, anche in questo caso, nel mese di giugno.

Sull’impianto di depurazione a servizio dell’abitato di Vernole, a novembre 2019 erano iniziati i lavori per la realizzazione delle coperture delle stazioni di grigliatura, della vasca di laminazione e sedimentazione primaria. Oltre al confinamento delle stazioni maggiormente significative, è prevista l’installazione di sistemi per il trattamento dell’aria esausta proveniente dalle stazioni suddette e dalla stazione di disidratazione meccanica. Le opere, dell’importo di 950mila euro, si concluderanno entro il mese prossimo.

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment