Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeEventi e SpettacoliIL RISCATTO DELLE PERIFERIE TRA ARTE E SOLIDARIETÀ CON IL CSV BR LE E IPPOLITO CHIARELLO

IL RISCATTO DELLE PERIFERIE TRA ARTE E SOLIDARIETÀ CON IL CSV BR LE E IPPOLITO CHIARELLO

IL RISCATTO DELLE PERIFERIE TRA ARTE E SOLIDARIETÀ CON IL CSV BR LE E IPPOLITO CHIARELLO

Torna il Barbonaggio teatrale, il 15 e il 16 maggio a Lecce, Corsano e Castiglione d’Otranto declinato al tema della solidarietà sociale con il “Gioco della Restanza. Ecco tutti gli appuntamenti

Quattro teatri a cielo aperto ospiteranno l’artista salentino in due date il 15 e 16 maggio per abbracciare il lungo Salento in un controcanto che dalle periferie attraverso e attraversa il teatro trasformandosi in una nuova agorà.

“Il linguaggio dell’arte diventa cassa di risonanza per un messaggio sociale, e lo fa ripartendo proprio dalle vie limitrofe, cuore pulsante di una comunità che non si arrende – afferma Luigi Conte presidente del CSV Br Le Volontariato nel Salento, presentando lo spettacolo- E’ questo il messaggio che corre sotto vena nei due spettacoli di e con Ippolito Chiarello per il progetto del nostro Centro Servizi “

Teatri delle suggestive performance di Chiarello saranno:

-Il 15 maggio a Lecce Piazzale Cuneo a partire dalle ore 17.30 e Via Pozzuolo (quartiere San Pio) dalle 19.00

-Il 16 Maggio toccherà a Castiglione d’Otranto – Area Trice- di fronte Mulino di comunità, in via Depressa. Start ore 17:00 e a Corsano – Zona Pozze ore 19.

Due luoghi che diventano il centro di un nuovo ‘controcanto sociale’.

LO SPETTACOLO. Un novello aedo in bicicletta che allena i popoli in cui s’imbatte alla pratica del restare- sarà questo il ruolo del protagonista dello spettacolo. E tale ‘esercizio’ “Lo fa attraverso un gioco di carte da leggere e interpretare, storie ispirate alla letteratura mondiale – spiega Chiarello- che diventano dei nuovi tarocchi a predizione di un possibile futuro virtuoso. Attraverso l’esempio delle ‘figure’ protagoniste delle carte, rappresentate da 20 associazioni di volontariato che operano nel territorio salentino, scopriremo il valore di questo mondo terzo, che ci aiuta a migliorare la nostra convivenza con gli altri e con la terra che ci ospita”

L’evento si terrà nel rispetto delle norme vigenti per il contenimento del COVID-19; gli spettatori saranno i residenti/inquilini degli edifici che si affacciano sulle piazze, cuori dello spettacolo.

LA STORIA. La performance artistica, di grande suggestione, nata dall’estro di Ippolito Chiarello in collaborazione col CSV Brindisi Lecce Volontariato nel Salento, è tratta da una ricerca sociologica condotta dal Centro servizi, dal titolo “Presenza, Resistenza e Restanza nel Salento: nuove forme di volontariato e partecipazione attiva”. Uno studio ispirato ai tanti giovani che tornano nella propria terra, il Sud, per realizzare un sogno, e dei volontari che da anni operano sul territorio per aiutare il prossimo, restituendo così forma e vitalità alle comunità cui appartengono.

La manifestazione rientra nel progetto Strade Volontarie sostenuto dalla Regione Puglia nell’ambito del Programma Straordinario 2020 in materia di cultura e spettacolo e dalla Fondazione Puglia e si svolge in partenariato col Comune di Lecce.

Scopri le ‘carte del dono’:https://www.csvbrindisilecce.it/strade-volontarie-il-gioco-della-restanza/

 

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment