Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeSportRIZZO: “SARÀ COME SE FOSSE UNA PARTITA SECCA”

RIZZO: “SARÀ COME SE FOSSE UNA PARTITA SECCA”

RIZZO: “SARÀ COME SE FOSSE UNA PARTITA SECCA”

roberto rizzo

Roberto Rizzo ha parlato oggi dell’impegno che attende domani sera i suoi ragazzi esponendo ciò che si aspetta e ciò che vuole dalla prestazione della sua squadra.

La gara, secondo Rizzo, sarà una sfida importantissima da affrontare come se fosse un match ad eliminazione diretta pur essendo una seconda partita: “È una partita fondamentale per proseguire in un cammino che questa squadra ha intrapreso la scorsa estate, e che io cerco di portare avanti dando il mio contributo. Di fronte avremo una grande squadra, e lo abbiamo già visto. Dovremo fare attenzione, giocando da Lecce e prestando molta attenzione sulle seconde palle, perché su questo loro ci hanno costruito una partita. Poi, certo, nel match d’andata abbiamo commesso qualche errore anche in fase d’impostazione, ma a parte qualche episodio che poteva costarci caro nulla di clamoroso, ed è certo che il ritorno sarà fondamentale e che dobbiamo evitare certe situazioni. Il nervosismo? Alcune volte in campo ci può essere qualche battibecco, ma sono cose che si risolvono tra di loro. Poi certo, ne abbiamo parlato tra di noi, e tutti in squadra sanno che devono restare concentrati solo sul match e non disperdere energie”.

Chi saranno i giocatori da mandare in campo? Su questo argomento Rizzo ha dichiarato: “Ci siamo allenati bene, già ieri ad Ortona, e a parte qualche acciacco subito da qualcuno, stanno tutti bene. Valuteremo eventuali problemi nelle prossime ore. Partendo dal presupposto che sono soddisfatto di quanto visto a San Benedetto, certamente sto vagliando eventuali cambiamenti, sia tattici che riguardanti elementi che non possono garantirmi di poter dare tutto, perché magari affaticati dagli impegni ravvicinati. Marconi e Doumbia titolari? Potrebbe essere, ho tante alternative e ne parlerò con squadra e staff. Dell’undici avversario non mi ha sorpreso qualcuno in particolare, perché ero ben a conoscenza delle qualità della Sambenedettese. Certo, i due interni di centrocampo hanno disputato un match ottimo”.

Un accenno alla presenza in massa dei tifosi: “In campo senti la gente che ti spinge, avverti ciò che la gente vuole da te. Così come è stato fuori casa, penso che i nostri tifosi potranno darci quella spinta in più, o anche solo quello stimolo a correre più forte, che può comunque fare anche la differenza”.

 

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment