Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeFeste e Sagre popolari nel SalentoSAGRE E FESTE POPOLARI A BRINDISI E PROVINCIA

SAGRE E FESTE POPOLARI A BRINDISI E PROVINCIA

SAGRE E FESTE POPOLARI A BRINDISI E PROVINCIA

FESTA DELL’UVA E DEL VINO LOCALE

ORIA (Brindisi) 08 settembre 2019

Quando il sole di fine estate leviga gli acini fra i vigneti, rendendoli brillanti e succosi per la vendemmia, Oria torna a vivere la tradizione della Festa dell’Uva.

Fra le zolle della nostra terra, la conclusione della vendemmia è sempre stata celebrata con momenti di festa e allegria che alleviavano le fatiche del duro lavoro di raccolta.

Nel nostro territorio, come in altre zone d’Italia, questa consuetudine fu quasi istituzionalizzata durante il periodo fascista, quando la festa dell’uva era promossa dalle autorità locali coinvolgendo gli agricoltori impegnati nell’opera di vendemmia e tutta la popolazione; queste iniziative – assieme ad altre analoghe riguardanti sempre la raccolta dei prodotti della terra – si intensificarono nel corso della campagna autarchica che precedette la II Guerra mondiale.

Gli oritani, avvertendo forse particolarmente il valore aggregativo di questa occasione, la conservarono nel Dopoguerra fino a renderla, all’inizio degli anni ’70, un’invidiata sagra di rilievo regionale, attrattiva per numerosi operatori agricoli e per un folto pubblico nelle varie edizioni susseguitesi – seppur a fasi alterne – fino agli inizi degli anni 2000.

Negli ultimi mesi del 2017, un gruppo di giovani amici volontari innamorati del territorio che li ha visti nascere e crescere nonché attenti conoscitori delle locali potenzialità economiche, riuniti nell’associazione “E20 Promotion”, hanno deciso di impegnarsi a recuperare l’antica Festa dell’Uva, quella giornata di spensieratezza in cui – tra i canti, i balli e i brillanti chicchi del frutto caro al dio Bacco – prende corpo la soddisfazione del lavoro svolto fra i tralci che colorano i lussureggianti poderi dell’entroterra oritano, terra “regina” fra l’Adriatico e lo Ionio poiché da essi equidistante.

Oria rivive così, ogni prima domenica di settembre, l’appuntamento che fu caro ai nostri padri e che ora è atteso da giovani e meno giovani, tutti consapevoli della ricchezza economica e culturale che l’uva rappresenta sia nei paffuti grappoli che imbandiscono le tavole di ciascuna famiglia quanto tra i freschi sorsi di vino che accompagnano momenti lieti di convivialità e ristoro.

Web: www.facebook.com/events/376…

Vie del Paese e Piazza Lorch – ore 17:00 – ingresso libero – Info. 340 990 8801 – 327 207865

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment