Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeNewsIL SALENTO DALLA PREISTORIA ALLA MODERNITÀ

IL SALENTO DALLA PREISTORIA ALLA MODERNITÀ

IL SALENTO DALLA PREISTORIA ALLA MODERNITÀ

DA LECCE VERSO IL MARE: UN PERCORSO ENTUSIASMANTE

Segue prima parte pubblicata il 21 novembre

Ed eccoci a Strudà, davanti alla chiesa della Madonna della Neve con interessanti affreschi del ‘500. Un albero di particolare interesse nelle campagne tra Lizzanello e Strudà è la quercia chiamata “Lizza dei Briganti”

4 LIZZA DEI BRIGANTI

perché legata all’uso fattone (come nascondiglio) dai fuggiaschi durante le battaglie contro i briganti  nel periodo del regno dei Borboni.

Da Strudà ad Acaya famosa per il suo castello.

10 ACAYA IL CASTELLO

Acaya è il migliore esempio di cittadina cinquecentesca, ancora fortificata, e custodisce molte altre cose degne di nota, come le grandi vasche, da poco tornate alla luce, che potrebbero essere delle fosse granarie.

5 fosse granarie

Appena fuori dal paese ecco il “paglierone” costruito nel 1821 che è considerato uno dei più grandi in tutto il Salento.

Puntando verso mare troviamo  Vanze, sempre in agro di Vernole. Subito incontriamo la grande porta medioevale

6 PORTA MEDIOEVALE DI VANZE

Da Vanze eccoci ad Acquarica di Lecce, altro borgo che fu completamente fortificato per evitare le incursioni piratesche dei turchi . Qui troviamo il sito archeologico “Pozzo Seccato”

7 PORTO SECCATO DI ACQUARICA DI LECCE

che consiste in una vera e propria masseria fortificata costruita alla fine del IV sec. a.C., completamente circondata da un grande muro di fortificazione, largo poco meno di 4 metri, in pietre a secco foderato all’esterno da una cortina di grandi blocchi di calcare squadrati.  Del resto, l’insediamento doveva avere una grande importanza strategica, perché era posto lungo la strada che portava alla città messapica di Roca.

Dal feudo di Vernole a quello di Melendugno  ecco la Masseria San Basilio

8 MASSERIA SAN BASILIO MELENDUGNO

e poi giunti nei pressi di San Foca la Masseria Incioli

9 MASSERIA INCIOLI MELENDUGNO - SAN FOCA

bellissima ma, purtroppo, del tutto abbandonata al suo destino.

Ed eccoci arrivati alla meta: il mare. Davanti a noi uno scorcio di Adriatico che ci divide dall’Albania di cui, nelle giornate terse si possono scorgere le montagne.

Ottavia Luciani

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment