Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeCronaca e AttualitàSCIOPERO MEDICI TUTTI I CITTADINI DOVREBBERO SCENDERE IN PIAZZA IL 28 NOVEMBRE PER DIFENDERE LA LORO SALUTE

SCIOPERO MEDICI TUTTI I CITTADINI DOVREBBERO SCENDERE IN PIAZZA IL 28 NOVEMBRE PER DIFENDERE LA LORO SALUTE

SCIOPERO MEDICI TUTTI I CITTADINI DOVREBBERO SCENDERE IN PIAZZA IL 28 NOVEMBRE PER DIFENDERE LA LORO SALUTE

GRUPPO MEDICI

Il presidente del gruppo dei Conservatori e Riformisti, Ignazio Zullo, condivide e sostiene le ragioni dello sciopero del settore in programma il prossimo 28 novembre

“Pochi e maltrattati, con questi due efficaci aggettivi i medici, gli operatori sanitari e i veterinari delle strutture pubbliche hanno annunciato uno sciopero per lunedì 28 novembre.

Difficile per chi come me conosce bene il mondo della Sanità pubblica e in modo particolare di quella pugliese non condividere le ragioni che portano i “camici bianchi” a scendere in piazza contro una legge di Bilancio che  “si è dimenticata di medici, veterinari e sanitari – si legge in una nota – ovvero di tutti coloro che in questi anni difficili ha garantito anche in carenza di risorse economiche che il servizio sanitario nazionale continuasse a tutelare la salute degli italiani”.

Un settore che conta 14mila precari e organici carenti che impongono turni massacranti a fronte di una normativa europea che li vieta tassativamente! Ma a fronte di tagli e pensionamenti la Legge di Bilancio stanzia risorse esigue, sicuramente non sufficienti per nuove assunzioni.

Se gli operatori sanitari sono “pochi e maltrattati” a essere maltrattata sarà soprattutto la Salute degli italiani, per questo ogni cittadino dovrebbe scendere in piazza il prossimo 28 novembre.

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment