Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomePoliticaScontro treni: “UE attacca la Regione Puglia: non ha fatto il suo mestiere. Il presidente cosa risponde?”

Scontro treni: “UE attacca la Regione Puglia: non ha fatto il suo mestiere. Il presidente cosa risponde?”

Scontro treni: “UE attacca la Regione Puglia: non ha fatto il suo mestiere. Il presidente cosa risponde?”

IGNAZIO ZULLO
Dichiarazione del presidente  del gruppo dei Conservatori e Riformisti, Ignazio Zullo

Noi risposte non ne abbiamo avute. La speranza è ora la Regione le dia all’Europa che ha lanciato in queste ore un durissimo atto di accusa per l’incidente ferroviario del 12 luglio scorso nel tratto Andria-Corato, che ha provocato 27 morti e oltre 50 feriti.

L’Unione Europa ha accusa la Regione Puglia senza mezzi termini: “Una Regione che non si occupa di 20 km di ferrovie a rischio è una Regione che non sa fare il suo mestiere”

All’indomani della dolorosa tragedia avevamo chiesto al presidente Emiliano di venire in Consiglio regionale non a fare processi penali, che non ci spettano, ma proprio per conoscere gli iter amministrativi (compresi i ritardi negli stanziamenti europei delle risorse) che avevano impedito l’ammodernamento della linea.
Il Consiglio c’è stato e le risposte sono state evanescenti e generiche. Ora di fronte all’accusa precisa e dettagliata dell’Unione Europea, secondo la quale, “gli interventi per la sicurezza furono rinviati su richiesta della Regione”, diventa di vitale importanza che il presidente Emiliano dia finalmente quelle risposte che prima ancora che ai Conservatori e Riformisti o all’Ue  devono essere date ai pugliesi.

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment