Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeCulturaSENATO ACCADEMICO DEL 20 SETTEMBRE 2016 – NOTA DEL RETTORE VINCENZO ZARA

SENATO ACCADEMICO DEL 20 SETTEMBRE 2016 – NOTA DEL RETTORE VINCENZO ZARA

SENATO ACCADEMICO DEL 20 SETTEMBRE 2016 – NOTA DEL RETTORE VINCENZO ZARA

VINCNZO ZARA

Alcune informazioni sulla seduta del Senato Accademico del 20 settembre 2016, rese dal Rettore dell’Università del Salento Vincenzo Zara:

  1. Il Rettore ha comunicato i dati degli iscritti ai test che hanno pagato il contributo previsto, e che quindi hanno avuto o avranno accesso effettivo ai test stessi. I dati non sono definitivi, perché per il corso di laurea in Scienze della Formazione Primaria è ancora possibile presentare domanda di partecipazione al test, e perché i dati risultanti dal sistema informativo-statistico di Ateneo possono essere maggiorati considerando gli studenti che si sono comunque presentati al test e in possesso della ricevuta di pagamento.

 

corso di studi (triennale) paganti 2016/17 paganti 2015/16 differenza %
Beni culturali 153 99 55%
triennali Ingegneria 738 774 -5%
Matematica 76 69 10%
Fisica 62 83 -25%
Ottica e optometria 67 86 -22%
triennali Economia 715 672 6%
Biotecnologie e Scienze biologiche 776 540 44%
Scienze e tecnologie per l’ambiente 102 77 32%
Giurisprudenza 365 405 -10%
Scienze politiche e delle relazioni internazionali 201 211 -5%
Scienza e tecniche psicologiche 536 420 28%
Sociologia 212 231 -8%
Servizio sociale 181 186 -3%
Teorie e pratiche educative 342 300 14%
Lettere 185 159 16%
Filosofia 65 54 20%
Scienza e tecnica della mediazione linguistica 323 422 -23%
Scienze della comunicazione 160 157 2%
Lingue, culture e letterature straniere 404 377 7%
Scienze della formazione primaria 147 260 -41%
Totale 5810 5582 4,1%

 

Si nota con soddisfazione un incremento del 4,1% rispetto al dato dello scorso anno estratto nello stesso giorno. Le aree con il maggior incremento (oltre il 30%) sono quella biologico-ambientale e quella dei beni culturali. Anche grazie ai test anticipati prima della pausa estiva, sono presenti incrementi di alcuni punti percentuali a Economia e in generale nell’area umanistica. Sostanzialmente in linea con lo scorso anno risulta l’intera area sociale e Ingegneria.

Un discorso a parte meritano i corsi di laurea a numero programmato, per i quali il numero di iscritti ai test è superiore alla capienza massima possibile:

  • i posti complessivamente offerti da Ingegneria sono pari a 600, e il numero degli iscritti ai test è pari a 774;
  • per le triennali di Economia il numero degli iscritti ai test è pari a 715 studenti su 580 posti offerti;
  • particolarmente sorprendente, ma per altri versi preoccupante, è il numero di iscritti ai test all’area biologica e biotecnologica, pari a 776 studenti a fronte di 270 posti offerti (il dato fa riflettere, nel senso che la domanda di formazione in questo particolare settore risulta molto elevata a fronte della difficoltà, in termini di risorse di docenza, a sostenere tale impatto);
  • il corso di Scienze e tecniche psicologiche offre 180 posti a fronte di una richiesta di 586 iscritti ai test;
  • il corso di Teorie e pratiche educative offre 230 posti a fronte di 342 richieste;
  • Scienza e tecnica della mediazione linguistica offre 120 posti per 323 richieste;
  • Lingue culture e letterature straniere offre 300 posti e le richieste pari a 404;
  • per Scienze della formazione primaria, che offre solo 70 posti per determinazione ministeriale, si prevedono richieste, a chiusura della procedura di iscrizione ai test, eccedenti di gran lunga l’offerta.

I dati degli immatricolati effettivi si conosceranno in seguito, al termine di tutti i test di accesso, ma è già evidente una complessiva tenuta e un possibile miglioramento per quanto riguarda le richieste di iscrizione. Sono anche evidenti alcune aree di sofferenza, sulle quali occorrerà investire per riuscire a soddisfare la domanda. Il Rettore ha quindi invitato gli organi di governo dell’Ateneo ad adottare politiche coerenti con la domanda di formazione avanzata dal territorio.

 

  1. Il professor Francesco Paolo Fanizzi, ordinario di Chimica generale e inorganica presso il Dipartimento di Scienze e Tecnologie Biologiche e Ambientali, è stato nominato rappresentante di UniSalento nel consiglio direttivo nel Consorzio Interuniversitario di Ricerca in Chimica dei Metalli e dei Sistemi Biologici (CIRCMSB).

Il professor Stefano Piraino, associato di Zoologia presso il Dipartimento di Scienze e Tecnologie Biologiche e Ambientali, è stato nominato rappresentante di UniSalento nel Consorzio Nazionale Interuniversitario per le Scienze del Mare CONISMA.

Il professor Mario Esposito, ordinario di Diritto costituzionale presso il Dipartimento di Scienze giuridiche, è stato nominato componente della Commissione ex articolo 58 comma 2 dello Statuto (per interpretazione o proposta di modifica delle disposizioni normative di autonomia, nonché per la ricognizione dello stato di attuazione dello statuto e la promozione dei processi di semplificazione di Ateneo).

Il dottor Antonio De Lorenzo è stato nominato componente della Commissione Mista Statuto e Regolamenti.

 

  1. L’aula a emiciclo dell’Edificio 6 del Complesso Studium 2000 è stata intitolata al professor Mario Marti, già Rettore dell’Università degli Studi di Lecce; la Biblioteca attualmente presso l’edificio Parlangeli, che sarà allestita presso il Complesso Studium 2000, è stata intitolata al professor Carlo Prato, noto grecista e accademico dei Lincei, già docente di questa Università; il Centro per l’Integrazione è stato intitolato al professor Luigi A. Santoro, già docente dell’Università del Salento e già referente del Rettore per la disabilità.

 

Il Senato Accademico ha inoltre discusso a lungo su varie tematiche, tra cui la programmazione finanziaria per il prossimo triennio, la rimodulazione dell’accordo di programma per l’ISUFI, un progetto per la Cittadella della Ricerca di Brindisi e una numerosa serie di convenzioni. Il Rettore non ritiene opportuno entrare nel merito di questi temi nella presente comunicazione, in quanto essi saranno discussi e deliberati nel prossimo Consiglio di Amministrazione (29 settembre), al termine del quale sarà fornita ampia informativa in proposito.

 

 

 

 

 

 

 

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment