Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeSportE SETTE! CON VALENTIN GENDREY SIAMO A SETTE NUOVI GIALLOROSSI, E NON È FINITA

E SETTE! CON VALENTIN GENDREY SIAMO A SETTE NUOVI GIALLOROSSI, E NON È FINITA

E SETTE! CON VALENTIN GENDREY SIAMO A SETTE NUOVI GIALLOROSSI, E NON È FINITA

Oggi, sempre il direttore tecnico, Pantaleo Corvino, ha presenziato alla presentazione di Valentin Gendrey, facendo, poi, il punto sulle operazionI di calciomercato della società.

Il giovane calciatore francese si è così descritto ai giornalisti presenti:

Ho avuto una formazione da terzino destro, anche se ho giocato nell’ultima partita da difensore centrale, ma all’allenatore serviva qualcuno in quel ruolo e ha deciso di schierare me. Devo apprendere al più presto l’italiano per integrarmi con la squadra, ho trovato compagni molto aperti che mi hanno fatto sentire a mio agio nel gruppo. Direttore e staff mi hanno fatto un discorso che mi ha motivato molto e adesso devo ripagare la fiducia che hanno avuto in me. Quando un difensore si trasferisce in Italia oltre che per giocare lo fa per imparare. Se devo dire quale il calciatore a cui mi ispiro, quello è Thams Lam.

So che il campionato di B è molto diffide perché ci sono grandi squadre come il Parma, ma sono una persona che vuole sempre andare avanti e con il Lecce penso che ci siano tutte le possibilità per farlo. Nonostante si dica che porti sfortuna ho scelto il 17 come numero di maglia”.

Il punto tracciato da Corvino:

Sulle programmate uscite

“Voglio approfittare, prima di una pausa che ci sarà per mancate presentazione, per fare un punto della situazione alla luce della data odierna. Dopo aver messo sul mercato dei calciatori di cui vi avevamo parlato, confermo tutto ciò che è stato in quei giorni. Non è cambiato nulla, questo è un altro step dopo le prime decisioni. Chi era in uscita resterà in uscita. Sono usciti Dubickas, Pierno, Calderoni e Zuta, confermiamo che ci saranno ancora delle uscite, un portiere, tre marcatori, un esterno difensivo e un esterno offensivo. Così sarà, lo confermiamo. Per i giovani confermiamo la volontà di cedere in prestito Maselli per farlo giocare. Aspetteremo il mister su delle conferme per Monterisi. In questa settimana decideremo, mentre faremo altre considerazioni dopo queste settimane in seguito alla partita in Olanda. Se ci sarà, ve lo diremo”.

E sulle possibili entrate:

Quello che vi posso dire è che saremo alla ricerca di un marcatore. Aspettiamo cosa ci dirà il mister su Monterisi, ma arriverà un marcatore. Uno o due, a seconda delle esigenze del mister. Su Vera vi ho già parlato, il mister dirà la sua considerazione. Arriveranno due esterni offensivi, questo lo posso confermare. Noi giocheremo con un solo attaccante e ne abbiamo due, Coda e Rodriguez. È logico che con una stagione così lunga e difficile ci farà cercare una terza punta. Non possiamo non tenere conto di quest’aspetto in una stagione lunga anche se abbiamo due elementi di qualità. Noi ci auguriamo di avere altri elementi in crescita in altri settori del campo. Quando ci sarà crescita in tutti i settori saremo ancora più forti”. 

 

Niente calciatori dal Chievo. 

“Non arriveranno giocatori dal Chievo. Sono elementi che si trovano in questa posizione federale e aumentano i costi d’ingaggio e degli agenti, alterati. Noi non possiamo mettere dentro ingaggi alterati pur non affrontando il costo del trasferimento. Un calciatore che è libero pensa che non ha costi ma non è così. Inserire ingaggi alterati in un gruppo dove stiamo cercando di calmierare gli equilibri non va bene”.

 

Saranno italiani o stranieri i nuovi

“Dove troviamo potenzialità migliori a costi equlibrati andremo a trattare. Guarderemo in casa e poi cercheremo all’estero”. 

 

La squadra è quasi completa. 

“Metto in evidenza ciò che fa la società, ossia gli straordinari. Non conosco ciò che hanno fatto gli altri in passato. Per poter allestire una squadra quasi completa prima dell’inizio del campionato abbiamo lavorato tanto. Ci stiamo sforzando, qualsiasi tecnico vorrebbe lavorare con l’organico al completo per lavorare al meglio all’inizio del campionato, anche perché avremo uno start impegnativo con quattro gare fuori. Ci impegneremo per dare una rosa quasi al completo il prima possibile.

 

Possibile che qualche elemento resti fuori lista. 

“In uscita, devo essere onesto, non saremo condizionati da niente. Abbiamo le nostre idee e dobbiamo perseguire i nostri pensieri seguendo i dettami dell’allenatore. Se ci troveremo con giocatori in più, qualcuno potrebbe essere messo fuori lista. Il club deve comunque pagarlo e non ci sono problemi. Ci prenderemo questo rischio”.

 

NOTIZIARIO

Va avanti la fase di preparazione precampionato del Lecce, che si sta allenando sul terreno amico dell’Acaya.

Una sola sessione di allenamento dopo il doppio carico di ieri per il Lecce. Quest’oggi mister Marco Baroni ha voluto che i suoi ragazzi lavorassero soprattutto sul piano tecnico, con una serie di esercitazioni. A queste ha preso parte anche Romario Benzar, indisponibile sin dalla prima settimana di ritiro a Folgaria. Prosegue invece in differenziato Fabio Pisacane. Domani una nuova seduta ad Acaya.

Ernesto Luciani

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment