Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeCronaca e AttualitàSETTIMANA NAZIONALE “NATI PER LEGGERE”

SETTIMANA NAZIONALE “NATI PER LEGGERE”

SETTIMANA NAZIONALE “NATI PER LEGGERE”

download (2)

Domani nella Biblioteca Provinciale “una storia tira l’altra”

Penultimo appuntamento della Settimana nazionale “Nati per leggere” organizzata a Lecce dalla Biblioteca provinciale “Nicola Bernardini” per promuovere il diritto alle storie delle bambine e dei bambini.

Domani, giovedì 17 novembre, alle ore 16, la Biblioteca “Bernardini” (ex Convitto Palmieri), accoglierà i piccoli di età compresa tra i 4 e i 6 anni con “Una storia tira l’altra”, a cura di Cosimo Ferruccio Guarini, promotore della lettura.

Anche questo appuntamento, come tutti gli altri in programma, è a numero chiuso, pertanto occorre prenotare al numero 0832288626 (interno 4). La partecipazione è gratuita.

La Settimana nazionale “Nati per leggere” ha preso il via domenica 13 novembre e si concluderà venerdì 18 novembre, alle ore 16, sempre nella Biblioteca “Bernardini”, con l’incontro “Fiabe dal mondo”, letture a cura della Biblioteca Interculturale del Salento (fascia di età: 3-5 anni). In tutti gli incontri i bambini partecipanti ricevono un libro dono.

Il questi anni la Provincia di Lecce si è impegnata attivamente con il progetto “In Vitro” per promuovere l’amore e l’interesse per la lettura a partire dalla più tenera età. Conclusa positivamente questa esperienza, il percorso avviato dall’Ente continua con nuove iniziative, tra cui l’adesione alla Settimana nazionale Nati per leggere attraverso la Biblioteca provinciale “Nicola Bernardini”, diretta da Rocco Merico, dirigente del Servizio Politiche culturali, Sistemi museali e Biblioteche della Provincia di Lecce. Lanciato nel 1999, il progetto Nati per Leggere punta a stimolare la lettura in famiglia sin dalla nascita ed è promosso dall’Associazione Culturale Pediatri, dall’Associazione Italiana Biblioteche e dal Centro per la Salute del Bambino onlus.

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment