Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeCulturaSICUREZZA AMBIENTALE E SALUTE DELL’UOMO

SICUREZZA AMBIENTALE E SALUTE DELL’UOMO

SICUREZZA AMBIENTALE E SALUTE DELL’UOMO

img3284.jpg

Impatto delle specie aline sul territorio, industria e ambiente, e conservazione di biodiversità e ecosistemi

Il Centro Servizi di LifeWatch-ERIC e l’Università del Salento organizzano la manifestazione “LifeWatch-ERIC –

L’infrastruttura di ricerca Europea sulla biodiversità per scienza e società” a Lecce dal 12 al 26 maggio 2017 per celebrare la nascita del 14° consorzio di infrastruttura di ricerca europea (ERIC) istituito dall’Unione Europea.

L’iniziativa “LifeWatch-ERIC – L’infrastruttura di ricerca Europea sulla biodiversità per scienza e società” si propone di presentare l’infrastruttura ed il suo valore per il territorio ad un pubblico vasto attraverso eventi tematici incentrati su sviluppo economico e sostenibilità, sicurezza ambientale e salute dell’uomo, agroalimentare, comunicazione, e culturali, conclusi da una conferenza scientifica finale.

“L’istituzione di LifeWatch-ERIC è un passaggio molto importante per la ricerca del settore, garantendo una

sostenibilità di fondi sul lungo periodo. La biodiversità è un valore in se, come valore etico, influenza direttamente i servizi degli ecosistemi, come valore ecologico, e fornisce quindi benefici strategici alle nostre società.

L’approfondimento delle tematiche legate a biodiversità ed ecosistemi acquisisce, quindi, un valore sempre più cruciale nell’ambito di temi come approvvigionamento delle risorse, sviluppo economico, sicurezza ambientale e benessere dell’uomo. Per rispondere a queste sfide, l’Unione Europea ha deciso di puntare su LifeWatch” dice Alberto Basset, membro dell’Executive Board LifeWatch-ERIC e Professore Ordinario di Ecologia presso l’Università del Salento, “Si tratta di un’occasione importante per tutto il territorio pugliese, con il suo Centro Servizi, struttura internazionale del consorzio di ricerca, ospitato dall’Università del Salento, sia in termini di opportunità di sviluppo economico ed innovazione, ma anche di servizi ad una regione che si trova ad affrontare emergenze ambientali su più fronti”.

La manifestazione prende il via il 12 maggio (17:30 – 19:30, Padiglione Chirico del Monastero degli Olivetani,

Università del Salento), con il primo incontro dedicato a Sicurezza ambientale e salute dell’uomo. L’evento,

moderato dal Direttore del Nuovo Quotidiano di Puglia, Claudio Scamardella, si aprirà con un’intervista di circa mezz’ora sull’effetto dei cambiamenti climatici e gli scenari territoriali, con il Dott. Antonio Navarra (CMCC), cui seguirà il dibattito sui temi legati all’impatto delle specie aliene sul territorio, industria, ambiente e sviluppo, e conservazione della biodiversità e degli ecosistemi. Parteciperanno, oltre il Dott. Navarra, i Prof. Giuseppe Corriero (Università di Bari), Prof. Fabio Pollice e Pier Luigi Portaluri (Università del Salento), e Dott. Giuseppe De Matteis (WWF Oasi). Nel corso dell’evento sarà presentato l’Ambiente Virtuale di Ricerca Specie Aliene realizzato da LifeWatch Italia in collaborazione con ClioCom.

Prossimi appuntamenti:

19/05/2017 – Agro-alimentare e nutrizione (Sala Conferenze del Rettorato UniSalento, 17:00-19:00)

25/05/2017 – Comunicare Ambiente e Ricerca (Sala Conferenze del Rettorato UniSalento, 17:00-19:00)

26/05/2017 – Conferenza Scientifica (Sala Conferenze del Rettorato UniSalento, 9:00-15:00)

Per informazioni: Sara Montinaro, sara.montinaro@unisalento.it,

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment