Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeEventi e SpettacoliSPONGANO: STATI DI AGGREGAZIONE – ULTIMI FUOCHI TEATRO

SPONGANO: STATI DI AGGREGAZIONE – ULTIMI FUOCHI TEATRO

SPONGANO: STATI DI AGGREGAZIONE – ULTIMI FUOCHI TEATRO

Ultimo appuntamento con “Sono solo un Uomo” di Alessandro Miele

30 luglio 20.30 a Spongano

Ultimo appuntamento, domani 30 luglio 2021, con Stati di Aggregazione, la rassegna estiva di Ultimi Fuochi Teatro iniziata lo scorso mese.

In un momento in cui è stato necessario aumentare la distanza tra di noi e i legami sembrano essersi allentati, Ultimi Fuochi Festival ha scommesso sul teatro per recuperare la socialità. L’associazione di base a Spongano (LE) invita i cittadini ad attraversare diversi “stati di aggregazione” varcando il cancello della Scuola E. De Amicis in via San Leonardo n. 65 a Spongano

Nel cortile esterno della scuola De Amicis di via San Leonardo a Spongano (Le) l’associazione invita i cittadini ad attraversare diversi “stati di aggregazione”  e fare comunità.

SONO SOLO UN UOMO

30 luglio – ore 21

Cortile della Scuola E. De Amicis di Spongano (LE) – Spettacolo teatrale di e con Alessandro Miele
Assistente alla regia Alessandra Crocco. Testo vincitore del concorso di drammaturgia sportiva SportOpera 2005. Produzione Ultimi Fuochi Teatro

Roberto Baggio e Ulisse, un mito del calcio e un eroe classico, si fondono in un’unica figura: un uomo stanco alla fine di un viaggio, solo in un campetto di provincia o su una strada nel nulla, un posto dove fermarsi per ripercorrere una storia. Memoria e sogno si mescolano e le imprese calcistiche si trasfigurano nella guerra di Troia. Il guerriero armato di pallone affronta tempeste, infortuni, panchine, mostri mitologici o allenatori ostili, fino ad arrivare all’apice del successo senza mai cedere al canto delle sirene e restando lo stesso di sempre. Correrà fino allo stremo, vivendo ogni istante della sua avventura calcistica, mai domo, forse “fiaccato dal tempo e dal fato, ma duro sempre a lottare, cercare e trovare né cedere mai” (A. Tennyson).

Alessandro Miele inizia la sua formazione teatrale alla scuola di mimo corporeo diretta a Napoli da Michele Monetta. Nel 2003 partecipa al corso di formazione Epidemie con il Teatro delle Albe che si è concluso con lo spettacolo Salmagundi per la regia di Marco Martinelli (produzione: Ravenna Teatro, Emilia Romagna Teatro Fondazione).

Ha seguito seminari diretti da Ermanna Montanari, Fiorenza Menni, Marco Martinelli, Marise Flach, Riccardo Caporossi, Roberto Latini, Roberto Bacci, Claudio Morganti.

Nel 2005 è autore e interprete di Sono solo un uomo, testo vincitore del Concorso di Drammaturgia Sportiva indetto dal Festival SportOpera 2005.

Ha fondato con Consuelo Battiston e Gianni Farina la compagnia Menoventi (Premio Rete Critica 2011, Premio Hystrio-Castel dei Mondi e Premio Lo Straniero 2012), realizzando come co-autore e attore gli spettacoli In festa, Invisibilmente (produzione: Menoventi – Emilia Romagna Teatro Fondazione), Postilla, Perdere la faccia, L’uomo della sabbia (produzione: Emilia Romagna Teatro Fondazione, Festival delle Colline Torinesi, Programma Cultura dell’Unione Europea nell’ambito del Progetto Prospero).

Nel 2012 fonda con Alessandra Crocco la compagnia Progetto Demoni realizzando come co-autore e attore gli spettacoli Demoni – Frammenti, Fine di un romanzo, Lost generation e Come va a pezzi il tempo.

È ideatore insieme ad Alessandra Crocco del progetto La rivoluzione dei libri.

Dal 2018 collabora con il Teatro delle Albe/ Ravenna Teatro come guida di due laboratori teatrali all’interno del progetto Non scuola. Nel 2019 è attore e guida all’interno dello spettacolo Purgatorio di Marco Martinelli ed Ermanna Montanari e coprodotto da Ravenna Festival e Fondazione Matera Basilicata 2019. Sempre a Matera nel 2019, prende parte come attore allo spettacolo Matera Città Aperta coprodotto da IAC- Centro Arti Integrate e Fondazione Matera Basilicata 2019.

 

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment