Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeSportSULLA STRADA DEL LECCE INCOMBONO LE CONDIZIONI DI ALCUNI ELEMENTI CARDINE

SULLA STRADA DEL LECCE INCOMBONO LE CONDIZIONI DI ALCUNI ELEMENTI CARDINE

SULLA STRADA DEL LECCE INCOMBONO LE CONDIZIONI DI ALCUNI ELEMENTI CARDINE

Corini, a poche ore dalla gara di semifinale d’andata,  col Venezia, si ritrova senza play a disposizione. Anche Rodriguez in dubbio.

Siamo all’antivigilia della partita d’andata del secondo turno di semifinale play off e per Corini il cielo si rannuvola più di quello atmosferico per le condizioni precarie di due giocatori basilari per la squadra: Hjulmand e Tachtsidis. In breve se la cosa dovesse perdurare ed i due restare impossibilitati a partecipare alla sfida col Venezia, l’allenatore leccese si troverebbe a corto di play e, di conseguenza con qualche (molte) difficoltà in più.

I due centrocampisti, infatti, hanno lavorato a parte nel corso dell’ultima seduta che si è svolta all’Acaya. Un problema di non poco conto, visto che i due, per tutta la stagione, si sono alternati nella posizione di centrocampista centrale, dove, di conseguenza, si creerebbe un vuoto dal colmare.

La speranza numero uno è quella di recuperare almeno uno dei due interpreti che sono perfetti per il gioco di Corini in quella situazione di gioco cllaso contrario il mister dovrà pensare ad alternative valide e affrontare una partita già di per sé complicata come quella che aspetta i giallorossi. Peraltro non si può tralasciare il fatto che la gara di ritorno si disputerà nel breve lasso di pochissimi giorni.

A Corini nel peggiore dei casi, indisponibilità di entrambi i calciatori in questione, si prospettano due soluzioni. La prima è rappresentata dall’impiego nel ruolo di play dello sloveno Zan Majer che, però, nel corso delle prime uscite era stato provato proprio in quella posizione, al posto di Tachtsidis, senza un grande risultato; la seconda sarebbe l’impiego del giovane Maselli che al momento è tornato in pianta stabile con la Primavera di mister Grieco.

Certo il dirottamento di Majer in quella posizione comporterebbe lo scalare sull’esterno dello scozzese Henderson col ritorno al ruolo di regista avanzato, dietro le due punte, del capitano Marco Mancosu dal primo minuto.

Nell’ultima seduta di lavoro anche Rodriguez ha lamentato dei dolori ad una gamba e quindi anche lui è fonte di preoccupazione per Corini che al posto del madrileno con Pettinari ancora out potrebbe contare su Stepinski o su Yalcin unico ancora a secco di gol in maglia giallorossa.

Non mancano, quindi, le preoccupazioni anche se le opzioni alternative ci sono, ma certo essere costretti a cambiare tanto in occasioni così importanti non fa piacere.

Eugenio Luciani

 

 

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment