Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeCronaca e AttualitàSURANO: NEL WEEK END LA S.S “275” USATA COME ZONA PARCHEGGI E PASSEGGIO PEDONALE: È CAOS

SURANO: NEL WEEK END LA S.S “275” USATA COME ZONA PARCHEGGI E PASSEGGIO PEDONALE: È CAOS

SURANO: NEL WEEK END LA S.S “275” USATA COME ZONA PARCHEGGI E PASSEGGIO PEDONALE: È CAOS

PARCHEGGI SULLA 275

Situazione pericolosa ogni fine settimana lungo la statale 275, nei pressi dei centri commerciali di Surano. Con auto parcheggiate ai bordi dell’arteria e persone apiedi che vanno e vengono sulla stessa come se fosse un arteria cittadina, un vero caos, ma soprattutto un grave pericolo di cui nessuno pare curarsi.

Quelle che, per ragioni di sicurezza, dovrebbero essere banchine transitabili si trasformano in un lungo parcheggio selvaggio. La carreggiata più che intasata in entrambe le direzioni di marcia e le auto che devono svoltare a sinistra e si fermano al centro aumentano i pericoli, anche quando si viaggia a passo d’uomo.

Lungo la statale 275 è il caos, puntualmente, ogni fine settimana. Questa è la situazione all’altezza di Surano, in prossimità dei centri commerciali e ipermercati che si affacciano direttamente sull’arteria. Nessuno a dirigere il traffico, a vigilare sul rispetto delle norme basilari del codice della strada, a impedire la sosta impossibile lungo entrambi i lati.

Ad aggravare il quadro c’è il viavai a piedi delle persone che si spostano sulla statale come se fosse un corso cittadino, al buio, da un negozio all’altro, attraversando le corsie o passeggiando ai bordi. Inevitabili le lunghissime code al semaforo che regola l’incrocio. Ma ciò che è peggio è il far west totale in cui i pomeriggi del sabato e della domenica sono trasformati, soprattutto in prossimità del periodo delle feste natalizie.

Dalle 16 fino alle 21, quella che è una grande corsa all’acquisto si tramuta, puntualmente, in un attentato alla incolumità pubblica. E non c’è nessuno a impedire la bolgia.

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment