Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeCronaca e AttualitàTARI SOCIALE PER LE FAMIGLIE, GIÀ CHIESTE 968 AGEVOLAZIONI NEL 2021

TARI SOCIALE PER LE FAMIGLIE, GIÀ CHIESTE 968 AGEVOLAZIONI NEL 2021

TARI SOCIALE PER LE FAMIGLIE, GIÀ CHIESTE 968 AGEVOLAZIONI NEL 2021

C’È TEMPO FINO AL 30 GIUGNO

Entro il 30 giugno 2021 è possibile richiedere all’Ufficio Tributi del Comune di Lecce l’esenzione o la riduzione della TARI, la tassa destinata a finanziare i costi del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti.

Da quando è stata introdotta a Lecce, nel 2018, la Tari sociale ha visto una crescente adesione dei cittadini, svolgendo spesso la funzione di incentivo alla regolarizzazione di posizioni sconosciute ai registri comunali dei contribuenti Tari. Nel 2018 a richiedere l’esenzione totale furono 332 nuclei familiari e 213 la riduzione del 50 per cento per un totale di 101.859 euro di tributo esentato. Nel 2019, 578 e 301. Nel 2020, 646 e 429. Nel 2021 sono già, alla data del 24 maggio, 676 le richieste di agevolazione per l’esenzione totale e 292 le richieste di riduzione al 50 per cento, per un totale di 187.636 euro di tributo esentato.

Le agevolazioni previste dall’amministrazione comunale vanno incontro alle famiglie a basso reddito, alle persone seguite dai servizi sociali del Comune che vivono situazioni di disagio economico, alle famiglie con disabili e ai proprietari di immobili che affittano a studenti con regolare contratto.

La Tari sociale prevede l’esenzione totale per le utenze domestiche il cui nucleo familiare abbia ISEE non superiore a € 6.000,00 e nessun componente del nucleo familiare proprietario o titolare di diritti reali di godimento di altro immobile; l’esenzione totale per i soggetti assistiti in modo permanente dal Comune; la riduzione del 50% della parte variabile del tributo (la sola nelle disponibilità del Comune) per i nuclei familiari con Isee complessivo fino a 9mila euro, anche proprietari di immobili, la riduzione del 50% della parte variabile del tributo per i nuclei familiari in cui sia presente una persona con disabilità grave (art.33) titolare di indennità di accompagnamento, con ISEE inferiore a 14mila euro; la riduzione del 20% della parte variabile per le utenze domestiche concesse in affitto, con contratto registrato, a studenti universitari.

Sul sito istituzionale nella sezione news e nella sezione dedicata al settore Tributi è pubblicato il modulo per ricevere l’agevolazione: la domanda può essere inviata via email alla casella di posta elettronica infotributi@comune.lecce.it, via Pec all’indirizzo protocollo@pec.comune.lecce.it, depositata all’ufficio Protocollo del Comune di Lecce presso Palazzo Carafa (ingresso via dei Fedele, 1).

La Tari sociale è una iniziativa che sta producendo enormi benefici, sia in termini di equità, perché va incontro alle famiglie che hanno difficoltà a sostenere la bolletta, sia in termini ambientali, consentendo a molti più cittadini di partecipare alla raccolta differenziata, di ritirare i kit di raccolta, di non essere costretti ad evadere il tributo andando a smaltire i propri rifiuti in maniera impropria – dichiara l’assessore ai Tributi Christian Gnoni – la crescita costante e sostenuta delle richieste che registriamo dal 2018 è segno che abbiamo intercettato un bisogno reale della cittadinanza, fornendo una risposta che produce benefici per tutta la comunità. Invito i cittadini a verificare la rispondenza dei propri requisiti di reddito o della situazione familiare per richiedere il contributo, che funge anche da incentivo per le locazioni regolari nei confronti degli studenti”.  

 

 

 

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment