Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeSportTEMPO DI VIGILIA DI RIFLESSIONE E RILANCIO PER IL LECCE

TEMPO DI VIGILIA DI RIFLESSIONE E RILANCIO PER IL LECCE

TEMPO DI VIGILIA DI RIFLESSIONE E RILANCIO PER IL LECCE

Domani sera, ore 21, si gioca contro un Brescia che cerca la prima vittoria del 2021.

Oggi è una vigilia molto particolare, ma ancor di più è importante dopo la sorprendente battuta a vuoto di sabato pomeriggio allorché il Lecce ha ceduto l’intera posta ad un Ascoli inaspettatamente vivace e pimpante. Un avversario che ha fatto in piene il proprio dovere ma che è stato agevolato, bisogna ricordarlo, da grossolani errori dei singoli calciatori giallorossi.

La sconfitta registrata contro l’Ascoli ha fatto scivolare la squadra all’ottavo posto in classifica (-11 dall’Empoli) ultimo posto utile per poi giocarsi i play off; alla luce degli altri risultati, però, è stata meno determinante di quanto poteva essere. Insomma c’è da confortarsi anche se, allo stesso tempo, sale la rabbia per una vittoria mancata che avrebbe ridotto di molto il distacco rispetto alle prime posizioni.

Il solito bicchiere mezzo vuoto o mezzo pieno.

Ora, però, è tempo di concentrarsi sul prossimo impegno, contro il Brescia, domani alle ore 19 per riprendere il cammino che pur non brillante consente al Lecce di nutrire speranze che il programma triennale possa dare frutti positivi anche prima.

In questi ultimi tempi, purtroppo, proprio il reparto che dava maggiori garanzie sta rendendo meno, e le conseguenze sono davanti agli occhi di tutti; mi riferisco alla linea mediana (voluta da Corini a 3) che alle belle prestazioni delle prime giornate sta facendone seguire altre meno efficaci. Sappiamo tutti che se questo reparto rende tutto il complesso va bene ma, a me pare, negli ultimi tempi i tre mediani stanno venendo meno alle loro funzioni sia in fase di interdizione che di sostegno al gioco d’attacco. Logicamente la difesa resta spesso in balia dell’avversario che la prende d’infilata mentre gli attaccanti a corto di utili suggerimenti stazionano in area avversaria nella speranza di palloni che non arrivano più.

Credo che nei giorni intercorsi tra sabato e domani siano stati utilizzati da Corini per trovare una soluzione perché il cammino da fare è ancora lungo ma non si deve più perderne dell’altro.

Senza dimenticare gli errori sotto porta di Coda (capita a tutti la giornata storta) e Mancosu con il penalty gettato al vento  bisogna correggere gli errori evidenziati e Corini potrebbe farlo forse anche ricorrendo a una piccola rivoluzione. Si potrebbe passare ad un modulo diverso oppure a fare eseguire i compiti di sempre a giocatori diversi. Sta al tecnico vagliare, e poi decidere. Importa che lo faccia subito con la speranza che i rimedi applicati diano ottimi risultati.

Il Brescia che ha cambiato allenatore ancora una volta nelle prime partite del 2021 non ha ancora bagnato con una vittoria e certo non vorremmo lo facesse proprio qui a Lecce.

Vedremo domani sera come si schiererà il Lecce ma una cosa deve tener presente chiunque vada in campo, il Lecce deve assolutamente tornare a vincere caso contrario potremo da subito rinfoderare le armi e pensare al futuro cercando di andare pescare qualche elemento, giovane, però, che faccia al caso del Lecce.

Ernesto Luciani

 

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment