HomeCronaca e AttualitàTORNA IL BUS NAVETTA PER SANTA CATERINA E SANTA MARIA AL BAGNO

TORNA IL BUS NAVETTA PER SANTA CATERINA E SANTA MARIA AL BAGNO

TORNA IL BUS NAVETTA PER SANTA CATERINA E SANTA MARIA AL BAGNO

Il servizio sino al 19 settembre. È l’alternativa comoda e gratuita al parcheggio nelle marine
Da domani, sabato 18 giugno, sarà nuovamente in funzione (sino al 19 settembre) il collegamento tra il parcheggio di scambio di Posto di Blocco e le marine di Santa Caterina e Santa Maria al Bagno. Il servizio è stato affidato alla ditta Liberato Chiffi e consente il trasporto su minibus “navetta” di quindici persone.
Come funziona? Si arriva nel parcheggio di Posto di Blocco, si lascia gratuitamente il proprio mezzo e si sale (sempre gratuitamente) a bordo di una delle due navette, che portano a Santa Caterina o a Santa Maria al Bagno. La linea A, infatti, collega il parcheggio a Santa Caterina con una frequenza di dieci minuti e prevede varie fermate intermedie. La linea B collega il parcheggio a Santa Maria al Bagno con una frequenza di venti minuti e anch’essa prevede varie fermate intermedie. Nei giorni feriali il servizio è attivo dalle ore 20 all’una, mentre (ed è la novità di quest’anno) sabato, domenica, festivi e prefestivi dalle 21 alle 2. In totale, ogni giorno, sono trenta corse sulla linea A e quindici sulla linea B.

La “navetta” consente un approccio più facile con la “visita” serale nelle marine. Si può scegliere se cercare un parcheggio e pagare per la sosta con la propria autovettura nelle due marine oppure utilizzare il parcheggio di scambio per poi muoversi senza stress e senza costi a bordo della navetta lungo tutta l’area servita.

Tutte le informazioni sono disponibili sul sito del Comune di Nardò al link https://www.comune.nardo.le.it/it/page/nardo-in-mobilita e sull’app Municipium, cliccando nella sezione “Informazioni”, poi “Informazioni generali” e infine “Nardò in Mobilità”.

“È un servizio ormai fondamentale – spiega l’assessora alla Polizia Locale e alla Mobilità Sara D’Ostuni – perché rappresenta l’alternativa alla complicata ricerca di un parcheggio nelle due marine. Soprattutto di sera, quando il flusso veicolare in direzione di Santa Caterina e Santa Maria aumenta considerevolmente, determinando fenomeni di congestione, inquinamento atmosferico e acustico, rischi per la sicurezza di utenti della strada e residenti. Residenti e turisti possono fruirne migliorando decisamente la propria uscita serale, risparmiando su parcheggio e carburante e riducendo il caos e il rumore a Santa Caterina e Santa Maria al Bagno. Comoda, veloce e gratuita, invito tutti a utilizzare la navetta”.

Inoltre, anche quest’anno a Posto di Blocco è attivo H24 il pannello elettronico che informa in tempo reale sulla disponibilità di stalli di parcheggio a pagamento a Santa Caterina. Ogni utente ha la possibilità “a monte” di rendersi conto del numero di parcheggi liberi nella marina, legati a un sistema innovativo con sensori Nedap “annegati” nell’asfalto che appunto comunicano via wireless se un posto è libero o occupato. Il conteggio dei posti liberi appare proprio sul pannello elettronico del parcheggio di scambio. All’arrivo a Posto di Blocco, cioè nel punto di scambio auto-navetta, ogni automobilista potrà parcheggiare la propria vettura e raggiungere la marina comodamente a bordo della navetta. Se decidesse di farlo a bordo del proprio mezzo, potrà farlo evidentemente nel caso in cui il pannello segnali posti blu liberi. In caso contrario (cioè, nessun posto libero) potrà attendere ed evitare di raggiungere la marina e di cercare inutilmente un parcheggio. Traffico più leggero, dunque, e stop a inutili e stressanti giri in macchina alla ricerca di un posto libero.

Condividi con:

luciani.2006@libero.it

No Comments

Leave A Comment