Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeCronaca e AttualitàTORRE SUDA: RAPINATORE IN TRASFERTA: ARRESTATO

TORRE SUDA: RAPINATORE IN TRASFERTA: ARRESTATO

TORRE SUDA: RAPINATORE IN TRASFERTA: ARRESTATO

TORRE SUDA

Nella tarda serata di ieri in Torre Suda un soggetto pluripregiudicato originario della provincia di Frosinone tentava di asportare una Fiat Stilo parcheggiata sulla pubblica via e solo temporaneamente lasciata con le chiavi inserite nel quadro di accensione. Il 48enne proprietario dell’auto, però, si accorgeva che il ladro seduto al posto di guida accendeva il motore e percorreva in retromarcia alcuni metri. La vittima riusciva quindi a raggiungere il malfattore intraprendendo una colluttazione. Le urla degli stessi destavano l’attenzione dei cittadini intorno, tra cui anche due poliziotti in vacanza in servizio presso il IV° Reparto Mobile di Napoli e i militari di pattuglia della Stazione dei Carabinieri di Racale che nel frattempo stavano effettuando un servizio di perlustrazione nella località marina.

Mattone Davide, classe 82, veniva quindi fermato e condotto in caserma. Altri militari della Compagnia di Casarano accertavano che il ladro in trasferta era da 2 giorni alloggiato in un hotel della zona e all’interno della stanza aveva in uso le chiavi di una Fiat Panda rubata due giorni prima a Ceccano (FR). Ulteriori accertamenti dei Carabinieri nel predetto quartiere di Torre Suda in cui il ladro era stato fermato, permettevano di individuare e recuperare anche quest’ultima auto.

La vittima veniva trasportata presso la guarda medica di Racale e riconosciuta affetta da una lesione ai polsi guaribile in 3 s.c..

Per tali motivi, in accordo con l’Autorità Giudiziaria nella persona del P.M. di turno della Procura della Repubblica di Lecce, Dott.ssa Francesca Miglietta, il MATTONE veniva arrestato ai sensi degli articoli 628 c.2 e 648 del C.P. per rapina impropria e ricettazione e condotto in carcere.

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment