Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeTRAUMI DELLO SPORTIVOTRAUMI DELLO SPORTIVO: LESIONE LEGAMENTO CROCIATO ANTERIORE

TRAUMI DELLO SPORTIVO: LESIONE LEGAMENTO CROCIATO ANTERIORE

TRAUMI DELLO SPORTIVO: LESIONE LEGAMENTO CROCIATO ANTERIORE

LESIONE LEGAMENTO CROCIATO ANTERIORE

Il legamento crociato anteriore è uno dei 4 legamenti più importanti del ginocchio.

Viene definito tale perché si incrocia insieme al legamento crociato posteriore al centro dell’articolazione.

È un fascio di tessuto fibroso molto resistente e la sua funzione è quella di stabilizzare il ginocchio sia nei movimenti di flesso-estensione che di rotazione, impedendo lo spostamento anteriore della tibia rispetto al femore.

La lesione del LCA è uno dei traumi sportivi più comuni, in particolare nello sci e nel calcio, perché può essere sottoposto a forti sollecitazioni meccaniche, portandolo a rottura, parziale o totale in base all’entità del trauma.

Il meccanismo più frequente di lesione è il movimento involontario di valgo-rotazione esterna mentre il piede è fisso al suolo.

Spesso è associato a lesioni ad altre strutture come cartilagine, menischi o legamenti collaterali.

Quando avviene una lesione del LCA il soggetto sente il ginocchio vedere con sensazione di rottura all’interno come se fosse andato fuori posto qualcosa.

I sintomi sono dolore, gonfiore e difficoltà a muovere l’articolazione.

Per la diagnosi ci sono specifici test che consentono di valutare la lassità legamentosa del ginocchio, come il test di Lachman o il test del cassetto anteriore, aggiungendo esami strumentali come quello radiografico per eventuali lesioni ossee o fratture e la risonanza magnetica per valutare le lesioni legamentose e meniscali.

Una volta accertata la lesione del LCA, dopo un periodo di riposo associato a terapia con farmaci antinfiammatori e l’applicazione di ghiaccio, la cura può essere conservativa o chirurgica in base ad età del paziente, la richiesta funzionale e lo stile di vita.

Cin una lesione del LCA è possibile svolgere le normali attività di vita quotidiana però evitando di praticare sport come calcio, sci, basket, pallavolo che richiedono cambi direzionali e cercando di rinforzare i muscoli della coscia.

La procedura più usata dopo una lesione totale del LCA è la chirurgia di riparazione, finalizzata alla ricostruzione del legamento leso con un tessuto sostitutivo come ad esempio la porzione centrale del tendine rotuleo.

L’ intervento chirurgico prevede l’asportazione dei residui del legamento crociato anteriore danneggiato e la preparazione dell’alloggiamento del nuovo legamento, la realizzazione di tunnel ossei nel femore e tibia per l’inserimento e alla fine il legamento viene fissato.

Tutto questo viene effettuato con tecnica artroscopica in anestesia locale che mediante un apparecchio detto artroscopio, permette di visualizzare le strutture articoli del ginocchio.

Importante è la riabilitazione post intervento, rivolgendosi ad un fisioterapista per il recupero completo della funzionalità e dell’articolarità del ginocchio, compreso il tono muscolare della gamba. Più tonicità abbiamo più solida è l’articolazione del ginocchio.

È un evento traumatico quindi la prevenzione può essere nell’avere la preparazione fisica migliore per svolgere il gesto atletico e una muscolatura forte.

Buon allenamento a tutti.

 

Antonio Laurentaci

 

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment