Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeCronaca e AttualitàTRICASE: CARABINIERI NOTANO ANDIRIVIENI DI TOSSICI. ARRESTATO PUSHER 19ENNE

TRICASE: CARABINIERI NOTANO ANDIRIVIENI DI TOSSICI. ARRESTATO PUSHER 19ENNE

TRICASE: CARABINIERI NOTANO ANDIRIVIENI DI TOSSICI. ARRESTATO PUSHER 19ENNE

Droga Tricase

I Carabinieri della Stazione di Tricase hanno tratto in arresto Alfarano Cristian, 19enne di Tricase (Le), noto alle F.F. O.O., al termine di una perquisizione domiciliare, poiché ritenuto responsabile di detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti. Da diverso tempo i militari avevano notato un andirivieni sospetto di tossicodipendenti intorno ad una certa zona della città ed hanno iniziato a monitorarla con discrezione, anche con personale in abiti borghesi. I sospetti si sono poi concentrati su Alfarano Cristian, in quanto proprio nei pressi della sua abitazione era stata constatata una considerevole “concentrazione” di tali individui. A questo punto è bastato attendere l’occasione buona, che si è presentata proprio questa mattina. I Carabinieri, infatti, hanno atteso che Alfarano Cristian rincasasse per bussare alla sua porta. Immediatamente hanno notato il nervosismo trasparire dal volto del sospettato ed in effetti nella sua abitazione sono stati rinvenute 14 dosi già confezionate di marijuana (gr. 14), altro stupefacente dello stesso tipo in forma sfusa e pronto per il confezionamento (gr. 10), più ulteriori 7 gr. di hashish e 100,00 euro in banconote di vario taglio provento dell’attività illecita. Ovviamente era anche presente tutto l’armamentario di rito per il confezionamento e lo stoccaggio dello stupefacente, quali un bilancino elettronico di precisione, due coltelli con tracce di droga, bustine in cellophane, ecc.. tutto materiale sottoposto a sequestro. Al termine della perquisizione domiciliare Alfarano Cristian è stato accompagnato in Caserma per le formalità di rito; in seguito è stato condotto presso la propria abitazione dove dovrà restare sottoposto al regime degli “arresti domiciliari” a disposizione dell’A.G. competente in attesa del rito direttissimo previsto per lunedì 12.

 

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment