Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeCronaca e AttualitàTRICASE: COLTIVAVA MARIJUANA SUL TERRAZZO E LA SPACCIAVA A KM. ZERO.

TRICASE: COLTIVAVA MARIJUANA SUL TERRAZZO E LA SPACCIAVA A KM. ZERO.

TRICASE: COLTIVAVA MARIJUANA SUL TERRAZZO E LA SPACCIAVA A KM. ZERO.

Tricase Piante Marijuana1

Nella prima mattinata di oggi 5 ottobre, i Carabinieri della Stazione di Tricase hanno tratto in arresto Marra Gerardo, 52enne del luogo, già noto alle F.F. O.O., poiché ritenuto responsabile di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Nel corso di un’attività volta a prevenire e contrastare lo spaccio di sostanze stupefacenti fra i giovani, anche minorenni, i Carabinieri della Stazione di Tricase  hanno avuto notizia da residenti “attenti” e preoccupati che in una certa zona della città erano stati notati diversi individui presumibilmente tossicodipendenti. Eseguiti i doverosi controlli, gli stessi militari hanno circoscritto l’area dello spaccio, individuando come probabile “covo” dello spaccio l’abitazione del Marra Gerardo. Di conseguenza, in coordinamento con il prezioso nucleo Cinofili di Modugno e della loro punta di diamante, il pastore tedesco “Fighter”, è stata organizzata una perquisizione domiciliare con obiettivo quella precisa abitazione. Effettivamente, il controllo ha avuto per i militari della Compagnia di Tricase un riscontro di tutto rispetto: infatti sulla terrazza dell’abitazione sono state trovate ben sette piante di marijuana in altrettanti vasi dall’altezza variabile da un minimo di 1.20 ad un massimo di 1,60 mt presentanti numerose infiorescenze ricche di principio attivo. Nell’abitazione invece è stata trovata dell’altra marijuana già ben essiccata e pronta per lo smercio per un totale di quasi mezzo chilo di sostanza. Tutto lo stupefacente è stato posto sotto sequestro. Ai militari non è rimasto altro che trarre in arresto Marra Gerardo il quale, dopo le formalità di rito, è stato condotto presso la sua abitazione sottoposto al regime degli arresti domiciliari a disposizione dell’A.G. competente.

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment