Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeCronaca e AttualitàTROVATI CON ORDIGNI ARTIGIANALI IN AUTO, 3 ARRESTI.

TROVATI CON ORDIGNI ARTIGIANALI IN AUTO, 3 ARRESTI.

TROVATI CON ORDIGNI ARTIGIANALI IN AUTO, 3 ARRESTI.

ordigni Squinzano

I Carabinieri della Stazione di Squinzano, nella notte appena trascorsa, hanno tratto in arresto tre ragazzi poiché nell’auto che avevano in uso sono stati rinvenuti alcuni ordigni artigianali. I tre giovani sono:

  • Valentino Andrea,  classe 1985, residente a Squinzano
  • Guadadiello Antonio Roberto,  classe 1982, residente a Squinzano
  • Levante Mattia, classe 1997, residente a Squinzano.

Durante i normali controlli ala circolazione stradale i Carabinieri hanno notato un’autovettura con targa straniera con a bordo 3 uomini, incuriositi hanno deciso di fare un controllo documentale alla vettura e ai passeggeri, ma notato l’atteggiamento degli stessi e conoscendoli per i loro trascorsi, hanno deciso di approfondire il controllo tramite una perquisizione veicolare, è stato allora che i militari hanno rinvenuto sotto i sedili e nel portaoggetti della vettura gli ordigni esplosivi, la cui capacità offensiva tramite alcuni chiodi attaccati agli stessi tramite nastro adesivo, anche a parere degli artificieri del Reparto Operativo intervenuti per la valutazione tecnica, ne sarebbe stata fortemente amplificata . Una successiva perquisizione domiciliare ha permesso anche di ritrovare, a casa del Valentino, il medesimo nastro e la stessa tipologia di chiodi utilizzata per la costruzione degli ordigni, oltre a circa 4 grammi di hashish. Informata la procura veniva disposto l’arresto dei 3 per detenzione illegale di materiale esplodente e posti agli arresti domiciliari. L’area Squinzanese, sebbene priva delle storiche guide della criminalità locale, rimane particolarmente sensibile e l’odierno sequestro dimostra come la soglia di attenzione debba essere sempre mantenuta particolarmente alta. Da sciogliere gli interrogativi circa gli obiettivi cui erano destinati gli ordigni e nell’ambito di quali più probabili dinamiche.

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment