Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeSportCONTRO UN AVVERSARIO DI RANGO IL LECCE CERCA LA DEFINITIVA CONSACRAZIONE

CONTRO UN AVVERSARIO DI RANGO IL LECCE CERCA LA DEFINITIVA CONSACRAZIONE

CONTRO UN AVVERSARIO DI RANGO IL LECCE CERCA LA DEFINITIVA CONSACRAZIONE

Dopo il doppio turno esterno, concluso con la conquista di due vittorie, il Lecce torna a giocare sul proprio terreno di gioco per incontrare una big del campionato, il Monza del presidente Berlusconi che punta con decisione alla promozione diretta e per farlo non ha badato a spese.

Gli uomini di Baroni, sono quindi chiamati a dare una nuova prova del proprio valore e di dimostrare che anche loro possono aspirare ad un ruolo importante nella storia di questo campionato, mai tanto incerto a causa delle tante contendenti che puntano allo stesso obiettivo.

Prima della nuova pausa obbligata Baroni ed i suoi hanno la ferma volontà di portare a casa anche questo risultato così da accreditarsi ancor di più nella folta schiera di pretendenti alla vittoria finale.

Per farlo il tecnico leccese punta ormai su un discreto numero di inamovibili e sta lavorando per eliminare le residue ruggini che non consentono alla macchina “Lecce” di girare alla perfezione.

Contro il Monza, il tecnico leccese dovrà rinunciare a due pedine importanti come Paganini e Gallo per infortunio e recupera, anche se solo per un posto in panchina il centrale Dermaku che sarà pronto del tutto alla ripresa dei lavori.

Proprio per la forzata rinuncia a Galli, Baroni farà ricorso sin dal primo minuto del match di oggi (ore 20,30) a Barreca, che nei pochi minuti di gara giocati ha mostrato di avere i numeri per tornare utile alla causa.

Con la spinta dei propri tifosi (già venduti oltre 6000 ticket d’ingresso allo stadio e si punta a migliorare ancora) il Lecce vuole conquistare una vittoria che fermi l’avversario e dia ancora più forza a se stesso in fatto di autostima.

Per la formulazione dell’undici di partenza credo che Baroni non abbia dubbi particolari e credo che manderà in campo con il modulo 4-3-3 gli stessi uomini di Cittadella salvo intervenire in corso d’opera per eventuali varianti dettate dallo svolgimento della gara.

Ernesto Luciani

 

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment