Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeSportCONTRO UN AVVERSARIO SCORBUTICO IL LECCE COSTRETTO AL TURNOVER DI ALCUNE PEDINE

CONTRO UN AVVERSARIO SCORBUTICO IL LECCE COSTRETTO AL TURNOVER DI ALCUNE PEDINE

CONTRO UN AVVERSARIO SCORBUTICO IL LECCE COSTRETTO AL TURNOVER DI ALCUNE PEDINE

Marco Baroni nel corso della conferenza stampa di ieri denunciando le assenze di tanti calciatori (si tratta di problemi intestinali per la maggior parte) ha anche messo in chiaro che il fatto non “deve essere per noi un alibi”.

Tradotto il tecnico vuole sospingere con tutta la forza i suoi a conquistare quella vittoria che darebbe ancora più sostanza al cammino fatto sinora rallentato da qualche mancata cinicità nel chiudere qualche gara.

A leggere la probabile formazione poi si nota come le sostituzioni importanti, rispetto alle precedenti gare, sono Bleve (nella foto) per Gabriel; Meccariello (nella foto) per Tuia; Blin per Hjulmand; Bjorkenghre per Gargiulo.

 

Sinceramente le differenze tra sostituto e sostituito sono davvero minime se non inesistenti ed allora bando ai timori, e con il supporto dei tifosi che aumenteranno il calore della propria spinta, i giocatori che scenderanno in campo possono e devono cercare un solo risultato, quello della vittoria.

Attenzione però i nemici di questa conquista sono, oltre naturalmente alla forza oggettiva dell’avversario, la precipitazione da parte dei giallorossi nel volere ottenere il risultato; e un approccio fatalistico alla gara. Si dovrà scendere in campo, chiunque sia chiamato a farlo, concentrati al massimo perché l’avversario è forte e viene a Lecce convinto di se stesso dopo la bella vittoria ottenuta sabato scorso sul proprio campo ma è di sicuro anche se leggermente inferiore sul piano squisitamente teccnico/tattico.

Del resto proprio i sostituti che ho individuato possano scendere in campo hanno già dato prova del proprio valore. Bleve a Brescia è stato una saracinesca in più di un’occasione e sulla rete subita poteva davvero poco se non nulla; Meccariello è stato un titolare fisso sin da quando è arrivato a Lecce e con Lucioni ha un livello di affiatamento quasi perfetto, Bjorkengren (nella foto) era titolare come mezz’ala sinistra lo scorso anno e in questa scorcio di stagione Baroni lo sta plasmando anche in altri ruoli perché lo stima molto.

Unico che ancora non ha dimostrato in pieno il proprio valore è Blin (nella foto) che pure è stato tesserato proprio perché ben conosciuto da Corvino che di sicuro non deve imparare nulla più nel mondo dello scopritore e valutatore dei meriti di ogni calciatore. Sono quindi tutti giocatori che potrebbero essere titolari in qualunque squadra e quindi i tifosi dovranno stare tranquilli e supportare tutta la squadra perché sicuramente ci sarà da lottare e in qualche frangente ci sarà da soffrire, prima di poter gioire per una nuova vittoria.

Ernesto Luciani

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment