Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeSportUN LECCE CHE AL TRIO D’ATTACCO ACCOPPIA ANCHE RAGUSA È PRONTO AL GRANDE SALTO

UN LECCE CHE AL TRIO D’ATTACCO ACCOPPIA ANCHE RAGUSA È PRONTO AL GRANDE SALTO

UN LECCE CHE AL TRIO D’ATTACCO ACCOPPIA ANCHE RAGUSA È PRONTO AL GRANDE SALTO

Ai i quattro pareggi consecutivi ottenuti dalla squadra di Baroni ha fatto seguito la vittoria in casa contro il Frosinone e molti dubbi sulla tenuta tecnico atletica e perché no mentale dei giocatori sono stati fugati, ieri sera però, dopo la gagliarda prova contro la Ternana forte e combattiva sino alla fine, ai dubbi è subentrata una certezza: questo Lecce può davvero combattere e vincere per ottenere la serie A diretta.

Il gol dopo cinque minuti di Coda sempre più mattatore goleador del campionato e quello al ventesimo del gemello del gol Strefezza, giunto alla tredicesima rete stagionale) hanno dato il senso di marcia che Baroni voleva alla gara ma a mio avviso è stato il seguito a dare la dimostrazione della forza di questo Lecce.

Ottenuto il doppio vantaggio dopo aver fatto evaporare le sfuriate dell’avversario, Lucioni (ternana di nascita) e compagni hanno amministrato la gara che i padroni di casa non avevano nessuna intenzione di perdere, anzi.

Sul finire del primo tempo la Ternana trovava il gol (ma su azione di calcio d’angolo) e tutto sembrava potesse tornare in ballo, invece, a questo punto, è uscito il Lecce che tutti noi tifosi volevamo.

Nessuno ha perduto la calma ed invece ammortizzando la ovvia maggior pressione della “Fera” con una opportuna tattica di controllo spietato i giallorossi hanno superato il momento critico della gara e con Di Mariano, tornato così al gol, hanno messo la pietra tombale sul match. Giusto come ciliegina sulla torta è arrivato anche il primo gol in giallorosso di Ragusa così da poter dire che il Lecce può contare da ora in poi anche su di lui.

È stato per finire, un Lecce equilibrato che in ogni reparto ha messo in mostra il meglio di se stesso e che oggi ha dato di sicuro una concreta prova della propria solidità che giustifica ampiamente il diritto ad occupare il secondo posto in classifica pronto ad affrontare le prossime cinque battaglie per poter esultare a maggio con la riconquista della serie A direttamente.

Eugenio Luciani

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment