Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomePoliticaVACCINI COVID: “DOSI SOMMINISTRATE A PERSONE CHE NON FACEVANO PARTE DELLE CATEGORIE PRIORITARIE? EMILIANO DIA SPIEGAZIONI”

VACCINI COVID: “DOSI SOMMINISTRATE A PERSONE CHE NON FACEVANO PARTE DELLE CATEGORIE PRIORITARIE? EMILIANO DIA SPIEGAZIONI”

VACCINI COVID: “DOSI SOMMINISTRATE A PERSONE CHE NON FACEVANO PARTE DELLE CATEGORIE PRIORITARIE? EMILIANO DIA SPIEGAZIONI”

Nota dei consiglieri regionali di Forza Italia Giandiego Gatta, Stefano Lacatena e Paride Mazzotta.

“Dai social network alla stampa, si fa sempre più pressante il sospetto che le dosi, razionate, di vaccino anti-Covid siano state somministrate anche a persone che non fanno parte delle categorie espressamente indicate dal Piano Strategico nazionale per la vaccinazione. Se ciò fosse confermato, sarebbe gravissimo e difficile da spiegare ai tanti pugliesi che attendono il vaccino per riprendere la conduzione di una vita “normale”: su questo, perciò, abbiamo depositato un’interrogazione urgente diretta ad Emiliano e Lopalco. Il Piano nazionale, come si sa, prevede che data la disponibilità attuale di dosi, ci siano delle categorie di persone che hanno priorità in questa prima fase della campagna vaccinale. Si tratta degli operatori sanitari e sociosanitari e gli ospiti delle Rsa. Purtroppo, oltre a quanto riportato dalla stampa, sui social e su whatsapp circolano foto pubblicate da persone non rientranti in queste categorie proprio mentre si sottopongono a vaccinazione. Ora, nell’interrogazione chiediamo ad Emiliano e Lopalco innanzitutto se ne siano a conoscenza, ma anche chi siano i responsabili nella nostra Regione del controllo e monitoraggio della campagna: hanno verificato e controllato o hanno compiuto degli errori? In quest’ultimo caso, che provvedimenti la Giunta intende assumere nei loro confronti? Sono domande legittime a cui attendiamo una risposta celere e puntuale, assieme a tutti i cittadini senza “santi in paradiso” che hanno da aspettare parecchio prima della tanto attesa somministrazione”.

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment