Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomePoliticaVERSO LE AMMINISTRATIUVE 2017 A LECCE

VERSO LE AMMINISTRATIUVE 2017 A LECCE

VERSO LE AMMINISTRATIUVE 2017 A LECCE

Lamosa risponde a Salvemini, “La realtà prima di tutto… e poi vediamo chi ha fatto di più”

ANTONIO LAMOSA

Cose fatte da cui partire per raggiungere altri obiettivi. La concretezza, caro Salvemini, deve essere il punto di partenza e non si può prescindere mai dalla conoscenza dei luoghi e dei problemi.

Un conto è la realtà, un conto è la fattibilità, un altro conto è l’impossibilità. Il sorvolo in elicottero che avrà fatto il consigliere Salvemini gli è servito, forse, a scattare una fotografia suggestiva, ma noi che camminiamo con i piedi per terra abbiamo, invece, la fotografia ravvicinata e istantanea.

Se non si conoscono le esigenze primarie del cittadino residente nei quartieri delle marine, non si può programmare e organizzare il futuro.

Circa un anno fa su sollecitazione di pro loco; associazioni locali e cittadini mi venne chiesto di occuparmi delle marine leccesi. Il sindaco Perrone decise di affidarmi l’incarico di delegato alle marine, senza alcun aggravio di costi per l’Amministrazione comunale, una delega con il compito di monitorare tutte le attività poste in essere dagli uffici inerenti lo sviluppo e la qualità della vita nelle marine di Lecce.

Per prima cosa incontrai le pro loco, le associazioni e i cittadini in diversi punti dei quartieri delle marine. Da  parte di tutti emergeva il bisogno di dotare i quartieri di servizi mancanti: farmacie, punti di incontro per i giovani, eventi culturali, scuole, giochi per bambini e piazzette attrezzate, allaccio alla rete idrica – mancante in determinate zone – cura del verde, pulizia straordinaria delle strade, sistemazione di marciapiedi, ecc.

In prima battuta sollecitai tutti gli uffici competenti ad accelerare i lavori in corso e ad adempiere alla manutenzione ordinaria e straordinaria di verde e strade.

Che cosa abbiamo fatto?

Abbiamo installato uno sportello bancomat per sopperire alla chiusura dell’ufficio postale di Frigole, prevedendone uno anche per San Cataldo; a seguito di un monitoraggio attento del territorio, insieme al sindaco, riuscimmo a stanziare una somma di 60.000 euro da mettere a disposizione di una serie di lavori urgenti, verde pubblico, marciapiedi, piazzette a San Cataldo e a Spiaggiabella; parco giochi per bambini e pulizia della darsena di San Cataldo,

In più,  in collaborazione con la Pro Loco di Spiaggiabella, abbiamo presentato un progetto per la realizzazione di passerelle in legno che permettano la fruizione al mare dei cittadini e, al tempo stesso, la tutela delle dune; abbiamo presentato un progetto pilota di sicurezza e videosorveglianza, che prevede la sorveglianza di tre marine; l’iniziativa in questione prevede l’attività di sorveglianza, prevenzione incendi e deterrenza contro i furti; con il Prefetto abbiamo affrontato il nodo del distretto turistico, proponendo l’organizzazione di un tavolo di concertazione per stabilire al meglio la griglia programmatica degli interventi utili a migliorare la circolazione stradale e la sicurezza ed eventualmente realizzare un progetto pilota per la nascita di attività  produttive, facendo diventare le marine zone franche.

Abbiamo chiesto agli uffici l’istallazione, in egual misura in tutte le marine, di chioschi commerciali per dare assistenza e servizi informativi a turisti e residenti; con il Corpo Forestale dello Stato abbiamo ragionato di una eventuale riapertura del bosco ex camping San Cataldo per svolgere visite guidate; nel corso di alcuni incontri con i giovani è emersa la necessità di organizzare eventi di spettacolo nel territorio delle marine.

Infine, con il prezioso aiuto di numerose associazioni abbiamo realizzato la manifestazione “Un mare di sport”, della quale è in programma la seconda edizione.

Fatti, quindi e non parole, caro Salvemini, anche se, certamente, avrò tralasciato qualcosa, ma sicuramente, attraverso la condivisione del programma, il  candidato a sindaco Mauro Giliberti saprà portare a compimento il progetto per intero.

Antonio Lamosa

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment