Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeSportVERSO LECCE vs BRESCIA – i Precedenti

VERSO LECCE vs BRESCIA – i Precedenti

VERSO LECCE vs BRESCIA – i Precedenti

Siamo ormai a poche ore dal fischio d’inizio ed è ora di fare il punto di ciò che è avvenuto in passato. È bene dire, intanto, che il Lecce con le “rondinelle” bresciane, sul campo amico vanta una tradizione favorevole visto che si sono giocati 22 match con 12 vittorie leccesi, 5 pareggi e 5 vittorie degli ospiti. 32 i gol segnati dal Lecce mentre sono 23 quelli subiti.

Nel confronto della passata stagione i giallorossi dovettero ingoiare un amaro boccone perché dopo essere passati in vantaggio, anzi doppio vantaggio, firmato da Rodriguez e Bjorkegren rispose il Brescia con un clamoroso offside di Bisoli, prima del pari a tempo scaduto di Ayè. Bisoli che è stato anche l’autore del gol del pari nella gara di andata in questa stagione (per il Lecce aveva segnato Dermaku).

Oggi gli uomini di Baroni si pongono, ovviamente, il traguardo della vittoria per incrementare lo score sia diretto con l’avversario sia con la serie in atto di partite utili (3 con due vittorie ed un pareggio).

Non è la prima volta che una partita col Brescia sia importante ai fini della promozione e le due società hanno già vissuto la gioia della promozione in coppia.

Quello di oggi è di sicuro un match di cartello importante com’è ai fini del discorso promozione anche se, mancando altre nove partite quindi 27 punti, non decisivo.

La primissima volta che Lecce e Brescia hanno incrociato i tacchetti fu un match di Serie B 1948/49, che si concluse con il punteggio di 0-2 a tavolino. Il risultato fu infatti deciso dal giudice sportivo dopo che, dall’83’, i tifosi salentini avevano invaso il campo con tanto di caccia all’uomo nei confronti dell’arbitro Neri di Vicenza. Motivo? L’aver convalidato un minuto prima il gol del 2-3 ospite nonostante non vi fossero avversari tra Bertoni e il portiere leccese. L’errore in effetti fu commesso dai sostenitori leccesi, dal momento che l’attaccante lombardo era partito dalla propria metà campo, rendendo corretta la sua posizione.

Fu, invece, vittoria leccese nella prima sfida conclusa sul campo, quella in serie B della stagione 1976/77: stavolta il 2-0 fu dei neopromossi salentini con gol di Loddi e Sartori. Nei vent’anni successivi fu monopolio assoluto giallorosso, compreso il primo confronto in A, finito sempre per 2-0 con centri di Dichio e Casale.

Per trovare la prima vittoria bresciana si deve andare alla stagione 2000/2001 in serie A ed era il primo Brescia di Baggio. Che decise da solo il match: 0-3 con tripletta di un Divin Codino strepitoso. E sempre il 10 ci mise del suo anche nel 2003/04 nell’1-4 deciso dal tris stavolta di Caracciolo su invenzioni di un Roby Baggio che suggellò il poker dal dischetto.

Valeri Bojinov fu protagonista della vendetta giallorossa nel 2004/05; realizzò, infatti, una doppietta grazie alla quale, in uno con i gol di Bjelanovic e Giacomazzi il Lecce realizzò un bel poker di reti ribaltando il vantaggio del solito Caracciolo. Si era alla seconda giornata di quel campionato di serie A e, se pure per un solo turno, i giallorossi furono primi in classifica, miglior attacco e il giovanissimo bulgaro capocannoniere della Serie A.

Un vero trionfo leccese si registra nella sfida cadetta, era la stagione 2018/19. Poco più di due anni fa quando la zampata di Tabanelli (nella foto) regalò all’undici di Liverani un successo pesantissimo ai fini della promozione, poi ottenuta.

Nel successivo campionato di serie A le due squadre lottavano per non retrocedere ed salentini dettero il colpo di grazie alle speranze di salvezza dei lombardi, tornando ad alimentare le proprie: fu 3-1 con doppietta di Lapadula, gol di Saponara e per il Brescia rete di Dessena

 

 

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment