Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeSportVERSO LECCE vs PISA – La Parola ai Tecnici

VERSO LECCE vs PISA – La Parola ai Tecnici

VERSO LECCE vs PISA – La Parola ai Tecnici

Marco Baroni: “Noi abbiamo il vantaggio di giocare in casa, e sono certo che peserà”.

L’allenatore leccese alla vigilia della gara contro il Pisa così ha risposto alle domande postegli in conferenza stampa:

Quali sensazioni sta provando ora da allenatore dopo essere stato giocatore vincente in maglia giallorossa?

“Devo dire ho ritrovato dal primo momento lo stesso amore e la stessa passione di quando giocavo. Non è cambiato niente, le partite sono tutte difficili. Adesso abbiamo tre gare, sappiamo cosa fare. La squadra è preparata e pronta. Domani affronteremo la prima partita che non sarà né più facile né più difficile. Lo sappiamo benissimo ma c’è voglia in ognuno di noi e tutti mi hanno dimostrato la voglia di giocarla”.

Ha già lavorato con qualcuno dei calciatori del PISA?

“A parte Puscas, che era con me a Benevento, conosco anche Caracciolo. All’interno di una squadra si conoscono tutti, la forza del Pisa non si discute. Basta vedere il contributo dato da chi è arrivato a gennaio. Noi, però, non guardiamo in casa degli altri, sappiamo che le gare sono complicate e sta a noi indirizzare la partita nel modo giusto”.

Quelli in palio domani sono tre punti che pesano, le sue scelte ne saranno condizionate?

“Le mie scelte? Io ho sempre cercato di togliere l’ansia. Non è una compagna da portarti dietro. La tensione fa parte del dna, è segno che facciamo qualcosa d’importante. Dobbiamo tramutare questo nella bellezza di giocare queste partite. Noi abbiamo il vantaggio di giocare in casa, e sono certo che peserà”.

Da parte del Pisa sarà una partita meno abbottonata rispetto a quanto visto da altre squadre in lotta per la vittoria finale, quando hanno giocato contro il Lecce?

“Una partita aperta o abbottonata? Io mi aspetto dalla mia squadra una prestazione. Dobbiamo cercare quella, il risultato è figlio di come gestiremo la gara. Io cerco sempre di mettere questo come obiettivo principale e così faremo domani. Noi non siamo una squadra da calcoli, come nessuno. C’è solo da andare forte con entusiasmo, voglia e determinazione”.

La presenza di 25/mila spettatori darà più pressione o più calore ai suoi?

“Il fattore campo deve essere sfruttato. Nel calcio come nella vita tutto è un’opportunità, va portato dalla nostra parte e non contro. Il centrocampo? A Reggio avevamo delle difficoltà, tra squalifiche e forma non ottimale di qualcuno. Non è stato un problema del reparto, dipende sempre dalla partita, che va incanalata. Lì non siamo stati bravi a farlo. Io parlo sempre di prestazione, si può anche perdere ma l’importante è la prestazione. La gara è scivolata e noi non siamo riusciti a riprenderla. Il calore? I ragazzi sanno benissimo il calore del nostro pubblico, lo vedono in casa e fuori. C’è sostegno incondizionato per tutti i 95 o 97 minuti che durerà la gara. Voglio guardare avanti a questa grande opportunità, tra domani e le altre gare. Noi dobbiamo farci trovare pronti a tutte le gare”. 

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment