Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeEventi e SpettacoliVIAGGIO NELLA FAMIGLIA ITALIANA, TRA VIZI E VIRTÙ

VIAGGIO NELLA FAMIGLIA ITALIANA, TRA VIZI E VIRTÙ

VIAGGIO NELLA FAMIGLIA ITALIANA, TRA VIZI E VIRTÙ

Sul palcoscenico del Teatro «Il Ducale» di Cavallino, per la Stagione 2016/2017, mercoledì 29 marzo Alessandro Benvenuti porta in scena «Un comico fatto di sangue»

benvenuti1

Un altro grande nome del teatro italiano sul palcoscenico del «Ducale». Con «Un comico fatto di sangue» mercoledì 29 marzo alle ore 20.30 è di scena Alessandro Benvenuti, ospite della Stagione 2016/2017 siglata dall’Amministrazione Comunale in collaborazione con il Teatro Pubblico Pugliese. L’autore e la sua compagna di vita analizzano con un linguaggio comico modernissimo e con chirurgica spietatezza i rapporti tra i membri di una famiglia che sa tanto d’Italia, di questa nostra Italia che ha perso la bussola del buon senso e naviga ormai a vista tra i flutti sempre più minacciosi del mar dell’incertezza. Una commedia in cinque atti rapidi ed incisivi dove nessuna parola è messa lì per caso. Una drammaturgia sorprendente nella sua semplicità.

Dal 2000 al 2015, passando attraverso cinque momenti chiave o testimonianze, l’autore narra il progressivo degenerare dei rapporti di una famiglia composta da un marito, una moglie, due figlie e qualche animale… di troppo. E più i fatti, via via che il tempo passa, si fanno seriamente preoccupanti, e più, nel raccontarli, diventano, per chi li ascolta, divertenti. E’ il comico, che essendo fatto di sangue non rinuncia neppure di fronte a un dramma al piacere di poter piacere a chi lo ascolta? O è il fatto di sangue in sé che nonostante la sua tragicità diventa a suo modo comicamente sorprendente? Allo spettatore il piacere, spero, di decidere ascoltandolo.

Benvenuti, con tutto il sapore genuino della sua toscanità, divertente e vera, fa ridere e al tempo stesso mostra la realtà nuda e cruda. Un testo caratterizzato da humor e lirismo, scritto a quattro mani dallo stesso Benvenuti e da Ugo Chiti, con la collaborazione drammaturgica di Chiara Grazzini; una narrazione tra dolore e riso, tra dramma e ironia. Cinque quadri intrisi di rosso-sangue, capolavori altissimi e triviali, popolari e solenni. In questo catalogo d’umanità stremata c’è posto per un uomo, intenerito dall’amore per una donna, che diventa un assassino a causa di un cucciolo. Ma anche per un padre, spinto da un insano desiderio di riscatto personale, che tenta disperatamente di estirpare dal figlio la sua “natura bottegaia”. E infine come scordarci quella donna in coma che rinfaccia al marito tutte le offese d’una vita (non ultima quella di scipparle il finale da eroina romantica)? Benvenuti dà voce a tutti questi ritratti, duettando con la sua stessa malinconia, insieme poetica e custode di orrori. La regia è dello stesso BenvenutI.

Ingresso 18 euro, ridotto 15 euro. Orario biglietteria: lunedì, mercoledì, venerdì, sabato e domenica dalle ore 17 alle ore 20. Infotel: 0832.611208 (durante gli orari di apertura del botteghino) – 331.6393549 (ore 17-20).

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment