Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomePoliticaVICEMINISTRO PICHETTO FRATIN A BRINDISI

VICEMINISTRO PICHETTO FRATIN A BRINDISI

VICEMINISTRO PICHETTO FRATIN A BRINDISI

D’ATTIS (FI): “grazie a viceministro, ora serve focus nazionale per sviluppo di Brindisi”

Nota del commissario regionale di Forza Italia, l’on Mauro D’Attis. 

“Ringrazio sentitamente il viceministro allo Sviluppo Economico, Gilberto Pichetto Fratin, per aver accolto, con grande sensibilità istituzionale, la richiesta di essere a Brindisi per affrontare le questioni più calde per il nostro territorio. Purtroppo la mia positività al Covid mi ha tenuto lontano dagli incontri previsti alla Cameria di Commercio, con il Commissario Antonio D’Amore, e in Prefettura, a cui ha partecipato anche il vice commissario regionale vicario, il sen Dario Damiani. Ritengo che sia stata una giornata proficua di confronto fra governo e territorio, istituzioni e rappresentanti di categoria. Brindisi ha bisogno di avere i “riflettori puntati”: ci sono potenzialità straordinarie di sviluppo. Il viceministro ha offerto la disponibilità del Governo ad accompagnare la città verso nuove occasioni economiche e industriali con Terna, Enel, Eni o Leonardo. Avrò modo di interessare il viceministro e di interloquire con lui e con gli altri colleghi parlamentari a seguito di quanto emerso oggi, partendo dalla necessità di organizzare entro un mese un incontro successivo a Roma, in seno al ministero, che sia un focus su Brindisi e sulle politiche per il suo rilancio industriale sostenibile, raccogliendo le istanze puntuali che il territorio dovrà produrre. È stata scelta la via istituzionale di questa visita proprio per allontanare i condizionamenti elettorali e il viceministro ha testimoniato l’attenzione del governo per il nostro territorio al pari di quanto già sta facendo con il Ministro del Sud Mara Carfagna. Fondamentale è l’opera del prefetto di Brindisi, Carolina Bellantoni, che sta saggiamente coordinando da tempo la discussione tra le parti interessate della provincia”.

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment