Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeSportCONTRO IL VICENZA SI DEVE VINCERE PER DARE UNA SVOLTA AL PERIODO NO

CONTRO IL VICENZA SI DEVE VINCERE PER DARE UNA SVOLTA AL PERIODO NO

CONTRO IL VICENZA SI DEVE VINCERE PER DARE UNA SVOLTA AL PERIODO NO

Nel corso di una stagione spesso si attraversano periodi particolarmente felici, ma anche altri in cui tutto va storto, questo ci insegna l’esperienza di anni dedicati a seguire, sempre con immutata passione, le sorti del Lecce.

Quello che la squadra, e quindi i tifosi, stanno vivendo in questi ultimi giorni può definirsi, a giusta ragione, una periodo nero nel cui decorso la squadra giallorossa ha conquistati solo tre punti (peraltro con due pareggi interni) realizzando nelle ultime tre partite solo un gol (rigore di Mancosu a Salerno) che per un attacco stellare come quello leccese è davvero una facezia.

Cos’è successo a questo Lecce all’inizio del periodo forte (una serie di gare con squadre importanti una dietro l’altra) era partito con la sofferta ma meritata vittoria a Chievo? Difficile dirlo per chi come il tecnico è sempre a contatto con i giocatori, diventa quasi impossibile decifrare le cose per chi è costretto a stare lontano dal terreno di gioco.

Certo Corini, e con lui Lanna, in queste ore che precedono l’incontro con il Lane Rossi Vicenza, dell’ex leccese Di Carlo, si staranno arrovellando il cervello per capire dove e come intervenire. Certamente sapranno risalire alle cause e trovare gli antidoti giusti.

Il cambio di modulo praticato a Ferrara (contro la Spal) ha messo in mostra un undici più equilibrato, meno votato all’attacco ma più compatto nella fase di non possesso anche se poi il gol degli avversari è nato da un paio di piccoli errori giallorossi (Paganini respinta centrale e Zuta in ritardo nella chiusura). Purtroppo, però, per la seconda volta consecutiva l’attacco è rimasto a secco.

È vero, infatti. che a Ferrara abbiamo seguito una squadra presente sul campo che ha battagliato con l’avversario mettendolo in difficoltà e creandosi diverse occasioni da gol, purtroppo non  sfruttate a conferma del periodo no che contro il Pisa ha toccato l’apice con una prova davvero da zero in condotta.

Contro il prossimo avversario bisognerà tornare alla vittoria che sul campo andrà cercata con pazienza senza lasciarsi irretire dagli avversari o da eventuali episodi sfavorevoli; Mancosu e compagni hanno nelle gambe e nella mente la forza per reagire e far sì che si torni a sorridere.

La classifica, evidente, è peggiorata e per fortuna i concorrenti alla scalata sono molti e quindi ci sono sempre molti scontri diretti che, tenuto conto della forza equivalente fra tutte, rallentano la corsa di tutti.

Un pronto ritorno alla conquista dei tre punti prima del match di Cittadella e quindi della breve sosta di fine anno consentirà ai giallorossi di riguadagnare posizioni in classifica.

Ernesto Luciani

 

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment