Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeSportVIGILIA COL DUBBIO PETTINARI. AL SUO POSTO CORINI PUÒ SCEGLIERE FRA TRE

VIGILIA COL DUBBIO PETTINARI. AL SUO POSTO CORINI PUÒ SCEGLIERE FRA TRE

VIGILIA COL DUBBIO PETTINARI. AL SUO POSTO CORINI PUÒ SCEGLIERE FRA TRE

Oggi è giorno di vigilia per il Lecce ed i suoi tifosi, domani si gioca Lecce-Cittadella allo stadio e l’undici salentino spera di infrangere, finalmente, il tabù della squadra veneta mai battuta, sinora.

Per Corini, al momento, è ancora in piedi un cruccio in merito alla condizione di Pettinari, diventato in questa seconda arte del campionato, elemento imprescindibile per il gioco di squadra. Sapremo qualcosa di più ma non sino in fondo dopo l’allenamento odierno, quando lo stesso tecnico farà il punto della situazione sui papabili titolari.

L’unico dubbio riguarda, appunto, la punta romana visto che Rodriguez ha recuperato del tutto e si candida al ruolo di compagno di reparto del capocannoniere Coda.

Stefano Pettinari, ha accusato, come noto, una settimana fa, una contrattura al polpaccio destro dalla quale non ha ancora pienamente recupero. Non si tratta di un infortunio di particolare serietà ma, nello stesso tempo, il problema accusato ha impedito di lavorare con i compagni e l’impegno di domani è così importante da non poter rischiare nulla.

Eugenio Corini spera di poterne disporre, ma nel frattempo studia soluzioni alternative La prima ipotesi sarebbe, appunto, quella di rivedere Pablo Rodriguez in campo dal primo minuto, titolare dopo ben 9 gare di assenza. L’ex Real Madrid è l’attaccante di riserva più impiegato nel 2021 al fianco di Massimo Coda.

Oltre lui c’è Mariusz Stepinski, che peraltro spera di giocare perché desidera andare in doppia cifra come gol segnati, ed a questo proposito e con le stesse intenzioni c’è capitan Mancosu pronto anch’egli al rientro dopo l’operazione all’appendice. In ultima analisi c’è anche la candidatura di Guven Yalcin, sinora mai titolare, che attende ancora la possibilità di giocare più minuti per poter segnare il suo promo gol in giallorosso.

Vigilia con un dubbio importante, è vero, ma Corini ha ampia scelta tra lo spagnolo, il polacco ed il turco che la società gli ha messo a disposizione, ognuno di loro offre valide garanzie e motivazioni per essere scelto, al Mister il compito di sciogliere i dubbi in considerazione del fatto che con quattro partite in dieci giorni in campo bisogna mandare sempre undici (+5) calciatori in perfetta condizione psico-fisica.

Ernesto Luciani

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment