Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeCronaca e Attualità“ZARA” OTTIENE LO SCONTO E LA MINORANZA LO CHIEDE PER TUTTI GLI ESERCENTI

“ZARA” OTTIENE LO SCONTO E LA MINORANZA LO CHIEDE PER TUTTI GLI ESERCENTI

“ZARA” OTTIENE LO SCONTO E LA MINORANZA LO CHIEDE PER TUTTI GLI ESERCENTI

Alla multinazionale è stato riconosciuta una  diminuzione del 66% per lo spostamento dalla vecchia sede nell’ex teatro Ariston – Fiamma. I consiglieri dell’opposizione chiedono di superare il criterio discrezionale.

I Consiglieri rappresentanti del centrodestra, ma anche quelli del M5S, congiuntamente hanno chiesto di estendere lo sconto per la monetizzazione delle aree a standards anche a tutti gli esercenti, non solo alle medie strutture di vendita che ricadono all’interno del Duc. Il consigliere Gianpaolo Scorrano, del gruppo “Adriana Poli Bortone sindaco” chiarisce il concetto: «La commissione urbanistica era stata convocata per votare la proposta di delibera dell’amministrazione in carica volta ad effettuare uno sconto del 66% sul costo di monetizzazione che dovrà essere pagato dalla multinazionale Zara per consentire lo spostamento della propria attività commerciale nell’ex teatro Ariston – Fiamma. La minoranza, infatti, pur essendo favorevole al detto spostamento, non condivide assolutamente né il criterio discrezionale con cui si è applicato lo sconto del 66% né tantomeno la limitazione che il centrosinistra vorrebbe applicare solo alle medie strutture di vendita che ricadono all’interno del DUC e non a tutta la cittadinanza ed a tutte le attività».

«In un momento di crisi economica e di emergenza sanitaria -spiega-, in cui i valori immobiliari sono crollati e le attività che ruotano attorno al commercio ed all’edilizia sono allo stremo, abbiamo ritenuto doveroso oltre che necessario da un punto di vista della legittimità, estendere tale agevolazione a tutte le attività commerciali ed a tutti i leccesi che intendessero ampliare i propri insediamenti ed abitazioni ai sensi e per gli effetti delle Leggi nazionali, regionali e locali. Siamo certi che tale proposta troverà unanime accoglimento da parte di tutti i consiglieri ai quali chiederemo l’impegno a votarla già in occasione del prossimo Consiglio e prima di procedere all’esame della delibera su Zara».

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment