Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeSportCONFINDUSTRIA E U.S. LECCE: UNA PARTNERSHIP PER LO SVILUPPO DEL TERRITORIO

CONFINDUSTRIA E U.S. LECCE: UNA PARTNERSHIP PER LO SVILUPPO DEL TERRITORIO

CONFINDUSTRIA E U.S. LECCE: UNA PARTNERSHIP PER LO SVILUPPO DEL TERRITORIO

 

Confindustria-Lecce-e-us-Lecce       13311416image

Oggi è stata ufficializzata una partnership tra Confindustria Lecce e U.S. Lecce che a breve si concretizzerà con una prima iniziativa. La presentazione è avvenuta alla presenza, presso la sala stampa dell’ente di Via Fornari, del Presidente di Confindustria Giancarlo Negro oltre che del Presidente della società Enrico Tundo, del Presidente Onorario, Saverio Sticchi Damiani e dell’A.D. Alessandro Adamo.

La prima iniziativa, in concomitanza con la nuova campagna abbonamenti consentirà alle imprese salentine che lo vorranno fare, di acquistare un pacchetto di abbonamenti a prezzo vantaggioso, legando, così, il loro nome a quello della società di calcio.

“Abbiamo dato vita a questa partnership tra noi e l’U.S. Lecce per condividere un progetto di sistema che possa condurre a un percorso comune di sviluppo del territorio salentino”, ha affermato il Presidente di Confindustria Lecce, Giancarlo Negro.

GIANCARLO NEGRO . Pres. Confindustria Lecce

“Apprezziamo gli sforzi che la nuova dirigenza sta compiendo per riportare il sodalizio giallorosso nelle categorie che merita. In questi anni non c’è stato un grande interesse da parte degli industriali verso il club e con questa iniziativa spero che riusciremo a recuperare il terreno perduto. Sia questa nuova Giunta che la dirigenza salentina hanno trovato alcuni problemi al momento del nostro insediamento che stiamo cercando di risolvere. In un momento di crisi per l’economia per uscire da questa situazione è necessario mettere in pratica tre verbi:dialogare, decidere e fare. Ritrovare il dialogo che si era perso; decidere cosa fare e, infine, mettere in atto ciò che si è deciso”.

“L’accordo siglato oggi è frutto di una serie di colloqui avuti con l’amico Giancarlo Negro  nei mesi scorsi”, sono state le parole del presidente Onorario del Lecce, Saverio Sticchi Damiani.

SAVERIO STICCHI DAMIANI

“Sin da quando ci siamo insediati abbiamo cercato il sostegno da parte di tutti. Durante la prima stagione lo abbiamo trovato nella tifoseria, ma mancava un passaggio fondamentale: gli imprenditori. Ci troviamo in un periodo economico difficile e, naturalmente, come è giusto che sia, gli industriali devono prima pensare alla loro azienda e dopo al calcio, ma si può anche scegliere la via di mezzo, piccoli sostegni, ugualmente importanti che ppssono portare un domani a partnership più importanti. Stiamo cercando di mettere in ordine una società con molti problemi cercando di risolverli, ma al contempo non tralasciando l’aspetto sportivo. Per questo bisogna concentrare le risorse al meglio veicolandole nella direzione che più possa essere utile a proseguire nel migliore dei modi  questo esperienza negli anni”.

“Bisogna tener ben presente che una squadra di calcio è pur sempre un’azienda, anzi, un’azienda sottoposta a una serie di incombenze ancora maggiori rispetto alle altre”, ha dichiarato, invece, il Presidente dell’U.S. Lecce, Enrico Tundo.

tundo_enrico

“Ogni mese cerchiamo sempre di tenere i conti a posto, altrimenti, arrivano le penalizzazioni e le multe da parte della Lega Calcio. In questi anni ho sempre sentito parlare di fare sistema, ma questa volontà il più delle volte non si mette in atto. Questa mia affermazione non è una critica nei confronti di Confindustria sia chiaro! Bisogna, però, guardare sempre avanti e cercare di affrontare il mercato. È necessario ricordare che il Salento e i salentini hanno iniziato a farsi conoscere e a essere apprezzati in Italia e nel Mondo quando l’allora Presidente della Provincia di Lecce, Lorenzo Ria, decise di sponsorizzare la squadra con il marchio Salento d’Amare. Negli anni grazie a quella sponsorizzazione il territorio è cresciuto e se si continua a collaborare si potrà crescere sempre di più e se continuerà a crescere ci saranno, inevitabilmente, più benefici per tutti”.

 

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment