Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeECONOMIA & LAVOROELEZIONI RSU 2I RETE GAS. SUCCESSO PER LA FILCTEM CGIL.

ELEZIONI RSU 2I RETE GAS. SUCCESSO PER LA FILCTEM CGIL.

ELEZIONI RSU 2I RETE GAS. SUCCESSO PER LA FILCTEM CGIL.

Grande successo della Filctem Cgil nelle elezioni degli rsu dell’azienda 2i Rete Gas: il più suffragato è stato Domenico Perrini, delegato sindacale tarantino iscritto a Filctem Cgil. Sei delegati su otto sono stati eletti proprio tra le fila del sindacato del quadrato rosso, ottenendo il 64% dei voti. Due erano i seggi elettorali, di cui uno che comprendeva anche parte della Basilicata. “La Filctem Cgil Puglia anche a nome di tutte le strutture territoriali nell’augurare buon lavoro a tutti gli eletti, esprime un sentito e caloroso ringraziamento a tutte le candidate e a tutti i candidati, ai componenti delle commissioni elettorali, dei seggi, ai lavoratori tutti che con il loro impegno hanno contribuito a raggiungere questo importante risultato”, commenta Luigi D’Isabella, segretario Filctem Cgil Puglia e già segretario generale della Cgil di Taranto.

“L’appuntamento elettorale è palestra democratica e dimostra la voglia da parte dei lavoratori di contribuire alle politiche di sviluppo dell’azienda. Un plauso particolare” commenta il segretario della Filctem Cgil Taranto Giordano Fumarola, “a Domenico Perrini, eletto rsu e più suffragato in assoluto, eletto per la zona di Taranto. Un ringraziamento doveroso per l’impegno profuso in questo rinnovo della rsu, va a Michele Meledandri”. Domenico Perrini lavora nella zona operativa di Taranto, nella quale si occupa del commissionamento dei lavori e gestione dei servizi.

“Questo risultato” conclude Fumarola, “ci permette di proseguire con maggiore forza le nostre battaglie, a cominciare da quella relativa agli eccessivi appalti ad altre aziende, anche a causa della mancata sostituzione dopo i pensionamenti. Anche per questo siamo fortemente impegnati a contrastare il famigerato articolo 177 del codice degli appalti che non tutelerà né le maestranze, né le competenze né la sicurezza dei lavoratori. Il nostro impegno, inoltre riguarderà il miglioramento delle condizioni lavorative”.

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment