Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeCronaca e AttualitàFINALMENTE IL BANDO PER INTERVENTI DI SALVAGUARDIA DEGLI OLIVI SECOLARI O MONUMENTALI IN PUGLIA

FINALMENTE IL BANDO PER INTERVENTI DI SALVAGUARDIA DEGLI OLIVI SECOLARI O MONUMENTALI IN PUGLIA

FINALMENTE IL BANDO PER INTERVENTI DI SALVAGUARDIA DEGLI OLIVI SECOLARI O MONUMENTALI IN PUGLIA

Dopo una lunga attesa è stato pubblicato (BURP n. 2 del 07.01.2021) l’avviso pubblico per gli aiuti volti ad incentivare l’adozione di misure di PREVENZIONE dei danni da Xylella fastidiosa nei confronti degli ulivi monumentali censiti e riconosciuti dalla Regione Puglia in base alla Legge 14 del 2007. Sono finanziabili interventi di sovrainnesto su un minimo di 20 piante da realizzarsi, mediante eliminazione della vegetazione con capitozzatura e innesto sulle branche secondario e/o terziarie, con le due cultivar di olivo già dichiarate resistenti o eventuali nuove varietà che dovessero in futuro esser riconosciute resistenti o tolleranti dal Servizio Fitosanitario Nazionale. Trattandosi di un aiuto/incentivo ad investimenti finalizzati all’obiettivo del “ripristino del potenziale produttivo danneggiato da organismi nocivi nonché alla prevenzione dei danni da questi arrecati”, non sono riconoscibili i mancati redditi per perdita di produzione né è cumulabile con altri strumenti di sostegno.

Sebbene le domande potranno interessare l’intero territorio pugliese, importanti premialità sono riservate al territorio della “Piana degli ulivi secolari” (come individuato dal PPTR), alle domande in forma associata presentate da cooperative agricole o OP di settore nonché al maggior numero di piante da innestare nell’intervento. L’aiuto è riservato ai soli agricoltori attivi, siano essi proprietari, conduttori o detentori, ed alle PMI attive nella produzione primaria di prodotti agricoli mentre sono esclusi i soggetti non agricoltori e gli enti pubblici. Il bando in particolare all’art.9 riporta obblighi, indicazioni e raccomandazioni tecniche finalizzati a massimizzare le probabilità di attecchimento degli innesti e di successo nella sostituzione della chioma con il germoplasma resistente.

In base all’ultimo aggiornamento dell’elenco degli ulivi monumentali (DGR 10 settembre 2020, n. 1491) saranno potenzialmente interessati dalla misura 358.540 olivi attualmente censiti sebbene in considerazione dell’attuale dotazione finanziaria, 4.950.000€ resi disponibili dal Decreto interministeriale n.2484 del marzo 2020 (art.8) e del contributo forfettario ammesso per pianta (da 112 per domande singole a 140€ per domande in forma associata), si potrà in realtà intervenire su un numero di piante variabile tra 35.000 e 44.000, ovvero circa il 9-12% di tutto il patrimonio regionale attualmente censito.

L’attuazione del bando non si prospetta semplice, considerando che tra le condizioni c’è l’obbligo ad acquistare ed utilizzare marze dotate di Passaporto fitosanitario; ciò potrebbe rendere problematica la piena attuazione della misura per la paventata difficoltà di reperimento del materiale di propagazione tecnicamente idoneo in mancanza di una filiera produttiva finalizzata allo scopo. Un ostacolo non secondario che si aggiunge agli adempimenti burocratici previsti ed al poco tempo a disposizione per l’imminenza del breve periodo utile per l’innesto (solitamente da marzo a metà giugno ovvero un totale di circa 100 giorni potenziali) e la scarsa disponibilità di personale specializzato per questo tipo di innesti.

Link alla Determina DDS Gestione Sostenibile e Tutela delle Risorse Forestali e Naturali n. 624 del 22.12.2020 ed all’avviso pubblico: http://www.infoxylella.it/det_624_22_12_2020/…

(Fonte Infoxylella.it)

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment