Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeNewsINIZIA LA SETTIMANA POLITICA CHE PORTA AL SECONDO TURNO DI VOTAZIONI

INIZIA LA SETTIMANA POLITICA CHE PORTA AL SECONDO TURNO DI VOTAZIONI

INIZIA LA SETTIMANA POLITICA CHE PORTA AL SECONDO TURNO DI VOTAZIONI

 

elezioni_comunali-

Con oggi inizia la settimana che porta alla seconda sessione di votazione, domenica 19 giugno nell’ambito delle elezioni amministrative di quest’anno. Senza voler considerare ciò che avviene nelle maggiori città italiane, interessate al fatto, Roma, Milano e Torino, vogliamo parlare solo di quanto sta accadendo in casa nostra. È evidnete che i risultati registrati al primo turno hanno creato delle ripercussioni all’interno dei partiti, e delle situazioni consequenziali in vista di scenari, talvolta imprevisti. A Brindisi, ad esempio, il candidato sindaco del centro sinistra, Marino, spera in cuor suo nell’animosità dei simpatizzanti di Forza Italia nei confronti della Carluccio, candidata di destra sì, ma di area fittiana. Il M5S nel rispetto delle regole grilline, saranno liberi di scegliere con la propria testa e quindi diventeranno il vero ago della bilancia.

Il cattivo risultato azzurro nella provincia di Brindisi ha determinato la decapitazione di tutti i responsabili cittadini dei centri chiamati al voto e lo stesso Vitali, segretario regionale di F.I., potrebbe non  salvare la poltrona, anche se per questo si attendono decisioni da Roma.

A Taranto, prima conseguenza è la guerra dichiarata dal nuovo segretario regionale del Partito Democratico e già assessore alla sanità pugliese a Lacarra. I vertici regionali del PD non hanno gradito molto i risultati ottenuti a Palagiano e Martina Franca, e l’epurazione non può salvare nessuno anche se Pentassuglia si auto assolve affermando che la colpa è di tutti anche per colpa di alcuni tradimenti subiti.

In provincia di Lecce si voterà a Gallipoli e Nardò. Nella “Bella Città” sarà lotta aperta tra Fasano e Minerva entrambi espressioni di sinistra, più o meno moderata, che si contenderanno i voti degli azzurri peraltro divisi da guerre fratricide tra Quintana e il senatore Barba. Anche a Gallipoli, per quanto riguarda F.I. si può prevedere un cambio dei vertici e si resta in attese di decisioni da Vitali, che ha, però, le sue gatte da pelare.

A Nardò, infine, ecco lo scontro classico tra l’uscente sindaco Risi e il forzista Pippi Mellone. Col primo (Risi) hanno chiuso un’alleanza, senza apparentamento, i fittiani (ci sono gli stessi motivi di Brindisi) ma al secondo potrebbero essere molto vicini i grillini che, nel corso degli ultimi anni, spesso sono stati in sintonia con Mellone

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment