Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeSportIL LECCE GUARDA AI GIOVANI PER UN FUTURO PIANIFICATO

IL LECCE GUARDA AI GIOVANI PER UN FUTURO PIANIFICATO

IL LECCE GUARDA AI GIOVANI PER UN FUTURO PIANIFICATO

calciomercato-3

Dopo gli annunci degli acquisti di Daniele Arrigoni, Sergio Contessa e Luca Fiordilino la società si è data un attimo di respiro ma non il diesse Meluso che continua a scandagliare il mercato perché vuole dare a Padalino un gruppo già formato sin dall’inizio e peraltro nel rispetto delle nuove regole sull’età dei giocatori che dovranno comporre la rosa. In poche parole il Lecce sta nascendo più giovane di quanto fosse senza però trascurare il fattore tecnico di base perché ciò significa guardare al futuro in maniera costruttiva, cioè con un progetto a medio termine.

Il Lecce, dicevamo, sta ringiovanendosi e lo sta facendo a partire dal ruolo di portiere. Bleve sembra essere destinato a restare e con lui ci sarà, quale terzo portiere il giovane Giammarco Chironi, classe 1997, lo scorso anno a Nardò; per dare esperienza ai due arriverà (annuncio già lunedì prossimo?) il senegalese Lys Gomis, dal Torino. Sempre in tema di giovani la società leccese ha tesserato un altro giocatore dal Nardò, il difensore Giacomo Cassano classe 1997; oltre a mettere sotto contratto due giovani prodotti del vivaio giallorosso: Giammarco Monaco, classe 1996, centrocampista lo scorso al Foligno e Mattia Persano, classe 1996, attaccante che ha giocato nella Primavera dl Bologna. Vicini ad essere ufficializzati gli acquisti del terzino Simone Ciancio, dal Cosenza e dell’attaccante Vutov dall’Udinese, lo scorso anno in prestito al Cosenza. Per il centrocampo, se Arrigoni ne sarà il nuovo faro, Luca Fiordilino sarà una pedina importante anche grazie all’esperienza maturata insieme nella passata stagione nel Cosenza.

Un altro paio di nomi possibili sono quelli di Ferdinando Vitofrancesco, esterno, dall’Alessandria e l’attaccante-panzer  Matteo Chinellato, l’anno scorso in forza al Cuneo, ma di proprietà del Milan. Quest’ultimo è un trevigiano classe 1991, alto ben 188 centimetri. Lo scorso anno in 30 presenze (24 da titolare) col club piemontese, ha realizzato 12 reti. Sul fronte delle uscite pare fatta per Benassi all’Arezzo e per Salvi alla Juve Stabia.

Ernesto Luciani

 

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment