Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeSportLecce, Il minor valore dei giocatori un danno da superare a piè pari

Lecce, Il minor valore dei giocatori un danno da superare a piè pari

Lecce, Il minor valore dei giocatori un danno da superare a piè pari

images

Dopo la conferenza stampa in cui Saverio Sticchi Damiani ha illustrato i “numeri” che compongono il bilancio della società, al termine del primo anno di gestione della nuova proprietà, è opportuno dare una valutazione ad ogni componente della rosa di giocatori che ci ha portati vicini alla realizzazione di un sogno, messo, poi, nuovamente nel cassetto in attesa di migliori fortune in un prossimo futuro.

Purtroppo, facendo un raffronto tra il valore economico attribuito ad ogni singolo calciatore leccese calcolato ad inizio di stagione e quello ad oggi, il patrimonio-uomini del Lecce ha subito un decremento di oltre un milione di euro. Un dato che crea una nuova criticità finanziaria che dovrà essere sanata dal nuovo DS considerato il fatto che per forza di cose molti dei calciatori giallorossi di quest’anno saranno immessi sul mercato.

Il valore globale attribuito all’intera “rosa” era inizialmente di quasi 6/milioni e mezzo mentre alla fine della stagione lo stesso è stato calcolato in 5/milioni e quattrocentomila. Un danno economico che, la medaglia ha sempre due facce, potrebbe trasformarsi in un’agevolazione perché potrebbe favorire (stante il minor costo) il trasferimento altrove di quei giocatori dal contratto pesante che gravano sul bilancio gestionale della società.

Giusto per curiosità senza scendere nei particolari riportiamo ai nostri lettori la situazione ad oggi dei nostri calciatori:

Non hanno subito varianti di sorta il portiere Perucchini, l’esterno Carrozza, i centrocampisti Salvi e il capitano Papini. Tutti gli altri sono al di sotto della precedente valutazione.

Fa eccezione, rispetto a tutti, e ciò gli attribuisce ancora più merito Franco Lepore (nella foto), leccese doc, o come lo  chiamano affettuosamente i tifosi “il ragazzo delle Case Magno”.

Grande lavoro quindi per Meluso, nuovo DS, ma i programmi chiari della società gli danno il tempo per ricostruire una squadra potendosi giovare del tempo tecnico necessario per farlo.   

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment