Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeNewsMELUSO: “SIAMO A BUON PUNTO MA DOBBIAMO LAVORARE PER L’ATTACCO”

MELUSO: “SIAMO A BUON PUNTO MA DOBBIAMO LAVORARE PER L’ATTACCO”

MELUSO: “SIAMO A BUON PUNTO MA DOBBIAMO LAVORARE PER L’ATTACCO”

MAURO MELUSO

Fare il punto sul “mercato” era questo lo scopo prefissato dal DS Mauro Meluso che oggi si è intrattenuto, in conferenza stampa, presso il “Via del mare”. Questo, in sintesi lo stato dell’arte delle operazioni di compra vendita compiute dal Lecce: “A questo punto posso dire di essere soddisfatto di come stanno andando le cose. Visti i cambiamenti che sono stati fatti le responsabilità sono mie, ma il Lecce è dei tifosi. Certo, in attacco dobbiamo ancora fare qualcosa e per questo stiamo lavorando su Caturano, che ci piacerebbe riavere con noi. Vutov è un 96, l’Udinese ha investito tanto sul giocatore, ha ampi margini di crescita. La società ha assecondato le mie volontà e quelle dell’allenatore. In mezzo al campo abbiamo fatto scelte coraggiose. Poi sapevamo delle nuove norme, dei 16 over in rosa, abbiamo lavorato in quest’ottica. Per il mercato ho un budget importante per la categoria, sarà il campo a dire se abbiamo fatto bene. In uscita abbiamo delle operazioni, tipo Salvi da concludere, ma anche De Feudis e Carrozza sono sul mercato come, del resto, Della Rocca e Lo Bue. Doumbia ha chiesto di essere ceduto. Vinetot lo valuteremo. Arriveranno sicuramente un attaccante esterno e un centrale”.

A questo proposito, nuovi attaccanti per il Lecce, radio mercato parla di un interessamento leccese per Ernesto Torregrossa, punta centrale di proprietà del Verona, ma più vicino a vestire la maglia giallorossa appare l’argentino Luis Alfageme, lo scorso anno alla Casertana, seconda punta o attaccante esterno d’esperienza proprio come del resto Angelo Nolè, ex Ternana, attualmente alla Reggiana, indicato da Padalino come profilo adatto al suo sistema di gioco. L’obiettivo principale, però, potrebbe diventare Stefano Scappini, bomber del Pontedera e capocannoniere, con 24 reti, dell’ultima edizione del girone B di Lega Pro. Ovviamente su Scappini sono puntate le attenzioni di moltre altre società, anche di serie B ma forse il giocatore avrebbe già espresso il suo gradimento in favore della Cremonese, o, in alternativa del Lecce. Una falla, aperta all’improvviso, o quasi, è quella relativa alla partenza di Surraco, destinazione Terni. Per sostituire il fantasista Meluso e Padalino starebbero pensando a Gianvito Misuraca, nonostante la trattativa per portare l’ex Bassano nel Salento si stia protraendo più a lungo del previsto. Non dovesse chiudersi questa trattativa c’è pronta la soluzione alternativa con Mario Pacilli, centrocampista esterno capace di giocare come ala in un 4-3-3 o come seconda punta e di proprietà della Cremonese.

Ernesto Luciani

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment