Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeSportMELUSO PORTA A CASA ANCHE GIOSA DAL COMO

MELUSO PORTA A CASA ANCHE GIOSA DAL COMO

MELUSO PORTA A CASA ANCHE GIOSA DAL COMO

antonio giosa

Il mercato leccese, quello calcistico, vive un momento di grande fermento sia in entrata che in uscita. Da voci, abbastanza certe, pare infatti che si sia agli ultimi dettagli per concludere alcune operazioni in uscita che daranno, poi, ampio spazio, ad altre acquisizioni importanti. Da un momento all’altro si potrebbero registrare due cessioni importanti: Benassi all’Arezzo e Salvi alla Juve Stabia togliendo due pesi a Meluso, uno di ordine economico Benassi, e l’altro perché il centrocampista romano pare non rientri nei piani tattici di Padalino che preferisce puntare su altre caratteristiche tecniche. Altra cessione illustre potrebbe essere quella che riguarda uno tra Papini e De Feudis, ma qui siamo ancora in alto mare. Finisce quindi anche il tormentone pluriennale di Benassi all’Arezzo; la lunga trattativa, si era arenata sullo scoglio dell’ingaggio del portiere che sembrava un problema insormontabile, ma che in queste ore è satto risolto con una parziale partecipazione allo stipendio anche da parte del Lecce, che cederà in prestito il calciatore.

In entrata, dopo l’annuncio di Marco Mancosu, ottimo colpo del DS leccese, si attendono le ufficializzazioni per Vutov, Gomis e Ciancio (operazioni di fatto concluse), mentre si prosegue sul fronte delle trattative per Misuraca (svincolato, ex Bassano), Giosa (dal Como, ma anche qui la si può considerare conclusa) e soprattutto per riportare nel Salento Caturano (dal Bari).

Per Antonio Giosa (nella foto) è stato proposto un biennale, cosa gradita al giocatore che avrebbe già accettato. Il capitano del Como, appena retrocesso dalla Serie B con i lariani, ha collezionato anche 21 presenze in A con la Reggina, prima di passare la sua carriera tra Cittadella, Messina, Vicenza, Lumezzane, Avellino e Como.

In riva al lago, a Como, Giosa in un biennio ha collezionato 72 presenze, tra Lega Pro (vinta ai play off) e Serie B.

Ernesto Luciani

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment