Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomePolitica“NESSUN INCARICO SU MISURA AFFIDATO DAL COMUNE DI LECCE”

“NESSUN INCARICO SU MISURA AFFIDATO DAL COMUNE DI LECCE”

“NESSUN INCARICO SU MISURA AFFIDATO DAL COMUNE DI LECCE”

comune-lecce-300x225

Una precisazione da parte dell’Amministrazione Comunale sull’Avviso pubblico relativo all’incarico per un professionista esterno da inserire nell’Ufficio Casa

“Per dissipare qualunque tipo di polemica politica, già innescata inopinatamente dai soliti noti del centrosinistra, ed evitare al contempo eventuali strumentalizzazioni e la conseguente diffusione di notizie fuorvianti e denigratorie per l’immagine del Comune, è necessario sottolineare con fermezza che nessun incarico su misura è stato affidato da questa Amministrazione. Le notizie apparse in questi giorni sui media relative all’individuazione di un consulente esterno in organico all’Ufficio Casa del Comune sono assolutamente false e tendenziose.

E’ bene precisare che sono state eseguite tutte le procedure relative all’espletamento del relativo bando pubblico per individuare questa figura professionale facendo riferimento pedissequamente all’articolo 6 del regolamento comunale che disciplina tale materia.

L’Amministrazione Comunale, dunque, ha seguito l’intero percorso improntato – come sempre – alla correttezza, trasparenza e legittimità degli atti amministrativi: è stato seguito l’iter amministrativo indicato in diversi pareri della Corte dei Conti e dal regolamento comunale per il conferimento di incarichi esterni, ivi compreso il parere dei Revisori dei Conti e l’attestazione dell’Ufficio Casa.

L’Avviso è stato pubblicato sul sito del Comune e sull’albo pretorio comunale dal 23 giugno all’11 luglio, ben oltre, dunque, i quindici giorni previsti in questi casi dal regolamento comunale. Peraltro, i requisiti richiesti offrivano di fatto la possibilità a numerosissime professionisti di potersi candidare per l’incarico previsto, visto che al bando poteva partecipare chi era in possesso del diploma di laurea in Economia e Commercio o titoli equipollenti.

Sarebbe lecito chiedersi, piuttosto, come mai già da qualche giorno alcuni consiglieri comunali fossero a conoscenza dei nominativi dei partecipanti nonché della presunta inidoneità a concorrere di uno dei due candidati in questione, posto che l’apertura delle relative buste sia avvenuta soltanto nella giornata di ieri”.

 

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment